Close

Trasferimento pensione

Giusto Esteto ,
Se hai una pensione bassa con 500€/mese di tasse ..Risparmi 500€
Se hai una pensione con 2.000€/mese di tasse,... Risparmierai 2.000€ x 12 mesi =24.000€/anno!!!!

In più quello che costa meno la vita...
Saluti a tutti, io torno a settembre in cerca di alloggio..
Tino 54

Esteto :

Associazione di cosa?
Le informazioni ci sono.
Bisogna sapere dove reperirle.
Non vengono pubblicizzate, proprio perché le persone  come noi devono pagarle.
Non dimentichiamo che noi pensionati siamo un Business importante e su di noi, avvocati e alcuni italiani che addirittura hanno aperto uffici di consulenza, speculano tantissimo.
La cosa sconcertante che ho verificato è questa.
Il costo è fatto in base al livello economico della pensione.
Io ho avuto preventivi tutto conpreso, da 350€ al telefono. Quando poi ci siamo incontrati sono diventati 1000/1500€ adducendo scuse varie.
Sia da studi legali di Lisboa che da agenzie gestite da Italiani.
È una schifezza.
Quando vedo un italiano che specula su una coppia di anziani che prendono in due 1700€ Mi arrabbio.
Ecco perché se posso aiutare, lo faccio gratis tramite vari blog.
Ultima cosa!
Leggo sul blog che qualcuno ha reperito da Avvocati o generici accreditati all'Ambasciata informazioni sicure.
NON ascoltate queste str...
Non esiste un'Avvocato accreditato.
Tutti quelli che io ho sentito mi hanno raccontano di tutto e di più. NON credeteci.

A disposizione
Saluti

Ciao Esteto, dopo qualche mese sono tornata a leggere i blog e trovo ora questo tuo inserto con le considerazioni circa la poca o ... nulla affidabilità dei pareri di coloro che dovrebbero essere dei veri esperti -parlo di avvocati, consulenti e anche dei fiscalisti (uno qui in Spagna me l'ha fatta proprio grossa, poi un altro che per di più è persino avvocato ha completato l'opera e... devo andarmene proprio per questo...),  ebbene sí, hai proprio ragione e pur avendo io in questi giorni ancora postato un mio commento, a sapere se convenga o no farsi tutte le trafile da soli, dove riferivo di informazioni datemi da un avvocato e da un fiscalista in Portogallo -consigliati alla mia Ambasciata-, adesso leggendoti qui devo dire che neppure stavolta, per il Portogallo quindi, mi posso fidare di quei pareri ricevuti e che sarà meglio me la sbrogli io di nuovo da sola, come quando ero venuta in Spagna ...22 anni fa.    Ma il mio dubbio è appunto per quella questione del certificato di residenza che proverebbe di non essere stati residenti in Portogallo negli ultimi 5 anni.  Infatti so per certo che non a tutti è stato richiesto e che non è cosa automatica che lo richiedano.  Chiaro che se uno ne dispone poi lo presenta insieme alle altre cose, MA se non si dispone di simile documento ?  Orbene, ho anche una mia idea e sarebbe questa:  se io (o altra persona) arrivo in Portogallo posso fare richiesta di un NIF per NON residenti.  Cosí ho già la possibilità di aprire un conto in banca e che mi servirà ad ogni modo.  In seguito ho anche tutto il tempo di cercare casa. E quando poi mi presentassi per fare richiesta di un permesso di residenza del tipo Non habitual resident ("esentasse" per 10 anni sulla pensione),   mi pare ben chiaro, anzi chiarissimo che il fatto di avere io lí un NIF da non residente prova di per sé il fatto che non ero precedentemente residente in Portogallo, altrimenti avrei un NIF da residente, non uno da NON residente.....    Cosa ne pensi? .... Non è forse cosí e.... per questione di logica ?     Grazie per una tua risposta...

TINO54 :

attenzione, non è vero che alle Canarie si arriva al max al 23%, anzi .. è vero ma vanno aggiunte quelle statali Spagnole che in totale le aliquote arrivano L 52%!!!!!!! Forse nel 2016 diminuirá un pochino in modo graduale, E sono sicuro di questo, sono stato a Maspalomas a Giugno!!!!
Alle Canarie risparmi qualcosina se hai una pensione bassa perché la prima aliquota è totale circa 15% mentre quella italiana parte da 23%, ma l'ultma(la più alta) è al 52% contro il 43% dell'Italia.
Adesso sono in Bulgaria e non ho con me le tabelle ma se vuoi quando torno ti mando tutte i confronti Italia-Spagna , perché non devi considerare le Canarie perché alle tasse Canarie devi aggiungere quelle statali Spagnole!!!!
Ciao
Tino

Giustissimo Tino, ohhhh, finalmente qualcuno lo dice chiaro e tondo!  Vivo in Spagna da ben 22 anni e sono state tante volte alle Canarie dove ho amici del posto e so benissimo che stare alle Canarie o sulla penisola è lo stesso, in quanto a tasse e... con le aliquote siamo messi davvero molto, ma molto male, qui in Spagna.   Ho letto pareri strani, sul blog, anche per aliquote in Portogallo (facendo naturalmente eccezione per il "formato" decennale di Non habitual resident) e per cui il massimo dell'aliquota sarebbe di 40 o 42 % .  Quindi -riferendomi a chi sceglie di risiedere in Portogallo- bisogna pur pensarci.... e da cui pure al fatto che se 42% (ma non si sa come evolveranno le cose e ovunque!) pare troppo, in Spagna ben peggio è o sarebbe  ... e vedendosi lí di colpo partire una anche grossa fetta (a seconda della tranche e di reddito) delle pensioni (non sto naturalmente parlando delle minime...) sarebbe proprio il colmo e in fascie di età in cui se ne può anche avere particolarmente bisogno....

Si Virginia, sono Tino54, ho letto ache io che qualcuno scriveva di vivere a Tenerife e.... pagare zero tasse, non ho voluto fare polemiche ma so benissimo che non è vero! Poi ci sono personaggi che di mestiere fanno i consulenti e affermano che ci sono notevoli vantaggi,tipo che ti danno 5.000€ "per vivere" , è un po' come in Italia che fino a 8.000€ non si pagano le tasse ma credo sia solo per redditi molto bassi.
Io sono stato 15 giorni a Gran Canarie  giugno 2015 e.. mi sono informato bene e ho visto che con la mia pensione pagherei 52% anzichè gli attuali 43% Italiani, ho visto che se vivi nelle zone turistiche , cioè sulla costa non risparmi neanche al ristorante, si risparmia sul gasolio- benzina , su assicurazione e bollo , forse... su affitti ...se non sei con vista mare!
Su riscaldamento , vestiario, ecc,ecc, quindi secondo me se vuoi vivere  là abbandonando definitivamente l'Italia è.. Non hai una pensione alta conviene ancora rispetto all'Italia ma solo perché in Italia le tasse sono una rapina!!!!
Tutto sommano non fa per me perché io ho una famiglia e interessi ancora in Italia che non posso abbandonare , quindi ho scelto il Portogallo Zero tasse per 10 anni, poi si vedrà !!!
Tino

TINO54 :

Si Virginia, sono Tino54, ho letto ache io che qualcuno scriveva di vivere a Tenerife e.... pagare zero tasse, non ho voluto fare polemiche ma so benissimo che non è vero! Poi ci sono personaggi che di mestiere fanno i consulenti e affermano che ci sono notevoli vantaggi,tipo che ti danno 5.000€ "per vivere" , è un po' come in Italia che fino a 8.000€ non si pagano le tasse ma credo sia solo per redditi molto bassi.
Io sono stato 15 giorni a Gran Canarie  giugno 2015 e.. mi sono informato bene e ho visto che con la mia pensione pagherei 52% anzichè gli attuali 43% Italiani, ho visto che se vivi nelle zone turistiche , cioè sulla costa non risparmi neanche al ristorante, si risparmia sul gasolio- benzina , su assicurazione e bollo , forse... su affitti ...se non sei con vista mare!
Su riscaldamento , vestiario, ecc,ecc, quindi secondo me se vuoi vivere  là abbandonando definitivamente l'Italia è.. Non hai una pensione alta conviene ancora rispetto all'Italia ma solo perché in Italia le tasse sono una rapina!!!!
Tutto sommano non fa per me perché io ho una famiglia e interessi ancora in Italia che non posso abbandonare , quindi ho scelto il Portogallo Zero tasse per 10 anni, poi si vedrà !!!
Tino

Ottima decisione, Tino.  poi...come ben dici....fra 10 anni ....CHISSÀ!
(Ti ho risposto su MP)

Salve Esteto, sono reroroma, , mi piacerebbe avere un contatto diretto con te ....intenzionato a fine anno a trasferirmi, nei dintorni di Lisbona. Grazie

Sono intenzionato a trasferirmi all'estro e vorrei trovare una soluzione di condivisione delle spese. Se sei sempre interessato alla cosa i miei riferimenti sono:
Un cordiale saluto

Moderato da Francesca 4 mesi fa
Motivo : I contatti sono stati moderati per la privacy
giskin :

Buon giorno a tutti.
Mi sono appena iscritto e temo di non conoscere perfettamente le regole del forum.
Spero comunque di non incorrere in inesattezze (del tipo: sto inserendo questo post in "risposta rapida", ma in realtà non ho alcuna risposta da dare).
Pensionato INPS, ero tentato da qualche tempo dal trasferimento in Portogallo, trattenuto però da timori per gli adempimenti burocratici.
Un ringraziamento veramente grande ad Esteto, per la chiarezza e la precisione delle sue indicazioni, che mi hanno molto rincuorato, e per l'entusiasmo trasmesso da chi questa esperienza ha già vissuto.
Poichè sono un appassionato di mare e di sole, vorrei trasferirmi in Algarve, zona che, purtroppo, non conosco.

Ho letto della possibilità di condividere la locazione di un immobile: è accettato un contratto di affitto cointestato?
Sarei grato se qualcuno mi sciogliesse questo dubbio.
La cosa mi interesserebbe molto, essenzialmente per due motivi: mi piacerebbe trovare un appartamento  'sul mare' (quindi presumibilmente molto più caro) e perchè dovrei/vorrei essere in viaggio buona parte dell'anno.
Se c'è qualcuno interessato, potremmo approfondire.

Leggo poi di studi legali che si potrebbero occupare delle varie pratiche.
Ho visto che ci sono alcune agenzie che si prestano, oltre che a seguire l'aspetto burocratico, anche per aiutare a trovar casa.
Ma c'è qualcuno che possa seguire anche le pratiche in Italia?
Potete consigliare un legale/agenzia che possa seguire i vari iter burocratici e che possa dare aiuto anche nel trovare l'abitazione, senza timori di diventare preda di qualche avvoltoio?
E' necessaria assistenza legale per il contratto? E per la dichiarazione dei redditi in Portogallo (che mi sembra di aver capito essere comunque necessario presentare) chi può dare aiuto?
Capisco che non si possa fare pubblicità, ma qui si tratta di evitare di prendere fregature ed affidarsi con maggiore serenità a qualcuno di già sperimentato.

Grazie ed un saluto a tutti.

A proposito della possibilità di condividere la locazione di un immobile: è accettato un contratto di affitto cointestato, sono interessato anche io a trasferirmi in Portogallo e vorrei optere per un affitto condiviso, se sei ancora interessato sentiamoci. Giuseppe

Moderato da Francesca 4 mesi fa
Motivo : Contatto email moderato per la privacy

Certo Giuseppe, sono ancora interessato alla condivisione appartamento , io sarò ad Albufeira dal 18 al 30 Settembre , ci sentiamo
Tino
NB:Nessun problema per le pratiche ho i contatti giusti senza sorprese.

Ciao,
spero di riuscire ad esserci anch'io per quel periodo nella zona Algarve per cercare un appartamento adeguato ( pensavo ad un T1) ma non sarebbe nemmeno male affittare una bifamiliare che avrebbe il vantaggio non solo in termini economici ma anche nel venire a conoscenza, quando non ci si trova in Portogallo, di eventuale corrispondenza di provenienza locale.

Per quanto riguarda le pratiche sono in contatto con una avvocatessa di Albufeira che parla Italiano e che ha già portato a compimento con esito positivo le pratiche di alcuni Italiani che, in 4-5 mesi, si sono visti accreditare la pensione lorda su un conto corrente aperto in Portogallo.

Ho amici a Vicenza e sarò da loro all'inizio del mese di agosto per cui, se ti va, potremmo trovarci (per esempio a cena) e fare cosi il punto sulla situazione visto che, a quanto pare, i nss. interessi coincidono in tanti punti.

Nell'attesa di tue al riguardo ti saluto cordialmente


Giuseppe

Ok Giuseppe avvisami quando organizzate
Tino

Ne possiamo parlare anche se io ho gia'preso casa ,ma la cosa migliore e' proprio questo la condivizione di un appartamento con piu' camere da letto. Il mio indirizzo email e'

Moderato da Francesca 4 mesi fa
Motivo : Comunica contatto email tramite messaggeria privata

Ciao,grazie per le informazioni che dai,se uno è vedovo cosa deve portare?successione e certificato di morte?io il certificato di matrimonio non l'ho mai avuto.se puoi fammi sapere grazie.nadia

ciao,
scusa per il ritardo, sono stato fuori casa.
Non serve nessun certificato per inoltrare la richiesta di " residente non abituale ".
Allo stato Portoghese interessa solo chi fa richiesta, la composizione anagrafica Italiana resta un fatto solo Italiano.
Resto a disposizione, ciao
Giuseppe

Moderato da Francesca il mese scorso
Motivo : Comunica contatto email tramite messaggeria privata

:)

Salve
essendo ancora un pensionato residente in Italia la domanda non andrà trasmessa all' INPS di Imperia ma alla mia sede di appartenenza, vero ?
Siccome ho trovato diverse persone che promuovono di espletare tutta la procedura burocratica del
trasferimento della residenza fiscale ( e non mi fido ... ) uno potrebbe svolgere tutta la procedura da solo o necessita di affidarsi ad un legale ?
Sei stato molto utile e completo nelle tue spiegazioni, grazie

Io mi sono affidato ad un avvocato e sono completamente soddisfatto di come ha svolto le pratiche tant'è che la pensione lorda mi è stata liquidata in tempi brevissimi.  Sono a disposizione per eventuali ulteriori info. per contatti vai sul mio profilo. buona giornata.
Beppe

Bene, non sò ancora quando avrò la possibilità di venire ma se mi consenti ti chiamerò per consigli
Grazie e spero a presto
Ettore

certo che puoi chiamarmi. quando sono in Portogallo chiamami su whats app. grazie.

Buon pomeriggio a tutti. sono un pensionato ex inpdap e volevo rivolgere una domanda a chi è disponibile a rispondere. Volendo passare i mesi invernali in Portogallo senza chiedere la residenza né iscrizione all'Aire (com'è noto non avrei nessun beneficio fiscale) volevo sapere se ci sono particolari adempimenti amministrativi  da compiere. Grazie !!

Ciao Tino
Ti correggo
2000 x13 mensilità  (mancava la tredicesima )
saluti
Roberto

complimenti Esteto, ho letto con attenzione tutto ciò che hai scritto, io sono nuovo del forum ma mi è parso di capire che sarebbe consigliabile contattare uno studio legale per lo svolgimento dell'iter necessario per il trasferimento della pensione inps detassata.
Io e mia moglie siamo da poco tornati da Olhao dove siamo stati a fare un sopralluogo una decina di giorni, Ora i primi del 2017 vorremmo tornarci, questa volta in camper per rimanere almeno una quarantina di giorni e se le cose vanno come spero vorrei gettare le basi del trasferimento.
E' indispensabile che lo studio legale sia del posto dove intendo rimanere o magari ad esempio se fosse uno studio legale di Lisbona potrebbe comunque assistermi ? Ti chiedo questo perché purtroppo ad Olhao non saprei a chi rivolgermi mentre magari a Lisbona potrei essere indirizzato da qualche connazionale già residente. Ti ringrazio e complimenti ciao.

Bruno_6_3 :

Buon pomeriggio a tutti. sono un pensionato ex inpdap e volevo rivolgere una domanda a chi è disponibile a rispondere. Volendo passare i mesi invernali in Portogallo senza chiedere la residenza né iscrizione all'Aire (com'è noto non avrei nessun beneficio fiscale) volevo sapere se ci sono particolari adempimenti amministrativi  da compiere. Grazie !!

Salve Bruno,
è possibile e assolutamente lecito trascorrere un periodo di max. 90 giorni consecutivi sul territorio senza alcun bisogno di annunciarsi.  Qualora invece già si sapesse di voler restare oltre questo periodo di 3 mesi, allora entro il primo mese di soggiorno sarebbe opportuno fare richiesta di un permesso (per niente complicato).  Naturalmente, se uno solo decidesse dopo due mesi di voler restare, non credo vi siano problemi recandosi però per tempo -non all'ultimo momento dei 3 mesi- nell'ufficio apposito per la richiesta  (nel municipio di dove si sta soggiornando, o altro ufficio che non saprei ora specificare, suppongo polizia stranieri).

Ciao Beppe, mi sembra di capire che tu abbia già fatto il "grande salto" sei già residente. In quale città ti sei sistemato? Io e mia moglie siamo tornati in Italia da poco dopo un sopralluogo ad Olhao, ma presto torneremo, come posso contattarti?
In bocca al lupo ciao.

Tino se a settembre come è scritto su questo sito  tu hai trovato un alloggio, puoi darmi qualche indicazione anche a me che per gennaio o febbraio avrei bisogno di un alloggio per 6 mesi minimo anche piccolo, non più di 40 o 50 metri e purchè sia nel sud non necessariamente sulla costa in modo che possa spendere meno. Io ho 75 anni non parlo la lingua e avrei trovato un avvocato che mi risolve le pratiche burocratiche per il trasferimento della pensione. La difficoltà è trovare un appartamento che non si rimangi quello che ci verrà erogato con la pensione al lordo.Io verrò a dicembre per una breve ricognizione. Se mi vuoi contattare ti invio la mia email Grazie Felice

Moderato da Francesca il mese scorso
Motivo : A garanzia della privacy non inserire contatto email su questo forum pubblico
laviniavirginia :
Bruno_6_3 :

Buon pomeriggio a tutti. sono un pensionato ex inpdap e volevo rivolgere una domanda a chi è disponibile a rispondere. Volendo passare i mesi invernali in Portogallo senza chiedere la residenza né iscrizione all'Aire (com'è noto non avrei nessun beneficio fiscale) volevo sapere se ci sono particolari adempimenti amministrativi  da compiere. Grazie !!

Salve Bruno,
è possibile e assolutamente lecito trascorrere un periodo di max. 90 giorni consecutivi sul territorio senza alcun bisogno di annunciarsi.  Qualora invece già si sapesse di voler restare oltre questo periodo di 3 mesi, allora entro il primo mese di soggiorno sarebbe opportuno fare richiesta di un permesso (per niente complicato).  Naturalmente, se uno solo decidesse dopo due mesi di voler restare, non credo vi siano problemi recandosi però per tempo -non all'ultimo momento dei 3 mesi- nell'ufficio apposito per la richiesta  (nel municipio di dove si sta soggiornando, o altro ufficio che non saprei ora specificare, suppongo polizia stranieri).

.
Ti ringrazio infinitamente. Era proprio questo che volevo sapere.

Non é esattamente così

Devi essere Residente non abituale se sei pensionato per 10 anni non paghi tasse, e se fai alcuni professioni come medico, cantante etc.....

Se ho ben capito basta registrarsi all'anagrafe come "residente non abituale" ? A me non interessa l'esenzione fiscale per 10 anni, perché sono pensionato ex INPDAP, quindi non posso ottenere la pensione lorda in Italia. Quello che mi interesserebbe approfondire è se un residente "non abituale" è tenuto alla dichiarazione dei redditi in Portogallo.

Bruno_6_3 :

Quello che mi interesserebbe approfondire è se un residente "non abituale" è tenuto alla dichiarazione dei redditi in Portogallo.

Suggerisco di aprire una nuova discussione per trattare questo argomento.

Grazie

A   Bruno,
guarda che la definizione NHR, ossia di residente non abituale, vale soltanto per la categoria di persone che accede a questo tipo di residenza esentasse per dieci anni. Dunque non fa per te.  Hai da dichiarare i tuoi redditi nel paese in cui risiederai durante almeno 183 giorni (184 in anni bisestili) l'anno, anche se in modo discontinuo, ossia non tutti di filato, ma pure, se vuoi,  tutti in una volta.   Quindi, nel tuo caso, ti conviene vedere se in base alle tue entrate ti conviene più un paese, piuttosto dell'altro.  Ma mi pareva di averti già ben chiarito il concetto di come, fino a 90 giorni, non avresti da occuparti di questo aspetto, ovviamente rimanendo residente fiscale in Italia...

Grazie x le informazioni io mi sto trasferendo ho già affittato la casa x un anno a Cabanas di Tavira in Algarve e mi sono affidato ad un avvocato che con. 600 euro mi dovrebbe fare tutta la pratica,x il momento non mi ha chiesto  gli ultimi 5 anni di denuncia redditi ma solo l'ultimo anno e x il momento non mi ha richiesto quel documento in inglese da scaricare che lei mi dice essere necessario siccome sono tornatoxun mese in Italia ma tra 20 gg tornerò in portogallo è bene sapere seci sono dei documenti da portare x non dover tornare in Italia a riprenderli!  Graziexla risposta!

Ciao Antonio, stavo per chiederti se non sia il caso di pagare delle bollette per qualcuno che possa fornirci una residenza da utilizzare allo scopo. Vedo che anche questa volta siamo sulla stessa linea di pensiero. Ci vediamo a gennaio, sul posto, ormai. Natale si avvicina e dovendo andare in Olanda da mia figlia, se anche dovessi fare una puntatina di osservazione lo farei solo per visionare alcune terre in prossimità di un fiume e non lontane dal mare.
A presto, se la tua avv. mi agevola per la residenza io le pago le spese... oppure mi rivolgo a qualche altro avv. se per te è un problema disturbarla per questo.
Salutoni da Isa.

Questo topic purtroppo è pieno di inesattezze. Leggo che è stato consultato da circa 4000 persone. Ed è un problema.

Sono dibattuti diversi argomenti, alcuni risalenti a più di 1 anno fa.
Le soluzioni ad alcuni quesiti sono riportate in altre parti del forum.
Sarebbe sufficiente non soffermarsi agli ultimi commenti, piuttosto sarebbe utile "perdere" 2 ore del vostro prezioso tempo per avere prima di tutto un'infarinatura generale su cosa sia la Residenza Non Abituale, e cosa comporta quest'agevolazione nell'arco di 10 anni. Informatevi prima, lo dico seriamente e schiettamente per tutti voi.

Ricordatevi che il corretto iter parte dall'Italia, circa 3 mesi prima del reale trasferimento, per poi passare in Portogallo, tra casa, certificati vari, ed esenzione fiscale in Portogallo, ed infine la partita si riprenderà in Italia, dove avverranno in assoluto i passaggi più importanti, col fine di ottenere il recupero IRPEF per chi ne ha diritto, e la tanto amata pensione lorda.

Chiedete ai vostri avvocati portoghesi se sono in grado di gestire tutta la situazione in entrambi i paesi, se si occupano personalmente della dichiarazione di trasferimento all'estero, se si occupano loro dell'INPS a fronte di sospensioni o ritardi nei pagamenti, se si occupano loro di assicurarvi una dimora in tempi certi, se sono in grado di comunicare attraverso PEC (posta certificata), con gli enti pubblici italiani che rispondono solo quando ci si presenta in determinati modi, certificati, per l'appunto.
Se sono in grado di occuparsi dell'aspetto sanitario, se riescono a colloquiare con la banca italiana di origine che chiede al beneficiario del conto di chiudere la propria posizione perché residente all'estero.
E soprattutto se possono aggiornarvi e quindi rendere il vostro " cambio di residenza" più un sogno che un incubo.
Se possono assicurarvi un "rientro fiscale" in Italia a fronte di problemi di salute, o per motivi personali, o addirittura perché in commissione i 2 paesi decidono di abolire questo beneficio, e a voi, a questo punto, non andrà di pagare le tasse in Portogallo.

Continuo a credere, senza beneficio di dubbio, che gli avvocati serviranno in Italia, per il futuro prossimo, non in Portogallo.

Chiedete cosa si intende per tutto, quando si discutono questioni economiche, perché a mio avviso,  per le " sole" pratiche di defiscalizzazione in Portogallo, ossia l'ottenimento dello status di Residente Non Abituale, 600 euro sono fin troppe.

In sintesi, abbiate cura di voi stessi, e guardate un po' più in là del vostro naso.

Cordialmente

Maurizio

ciao Maurizio,quindi,riferendomi al conto in banca,se dopo aver aperto un conto e passato la pensione tengo anche il mio conto online aperto anni fa in italia che accade se è inattivo?grazie

Invito tutti coloro che sono stati 'assiatiti' in questo percorso da Maurizio (alcuni li conosco), a esprimere il proprio giudizio circa il livello qualitativo del servizio ricevuto in modo di poter consentire una equilibrata valutazione circa l'opportunità o meno di usufruirne. Nell'interesse di tutti. Se questo è consentito dal forum. Grazie. Franco

Caro Sandro Gregorio le notizie che scrivi sul tuo post sono preziose perlomeno per me. Io sto per intraprendere fra qualche giorno il tuo stesso percorso, solo che sono più indietro di te e andrò per la prima volta in Portogallo per cercare un monolocale in affitto anche per 6 mesi e cercare un avvocato che, magari anche con la spesa modesta che dici, mi aiuti nelle pratiche buricratiche. Sarei  felicissimo(mi chiamo per giunta Felice) se mettendoti la mia email o meglio il mio telefono mi dassi notizie più dettagliate Io partirò fra pochissimi giorni e starò là fino al 15/12.Ti ringrazio per quanto potrai fare.

Moderato da Francesca 5 giorni fa
Motivo : Comunica dettagli personali tramite messaggeria privata

Caro Felice sono contento di esserti stato utile a me hanno detto di affittare x un anno la prima volta poi. potrai farlo solo x 6 ,mesi ricorda comunque che devi fare lì almeno 6 mesi più un giorno in che zona del portogallo vorresti trasferirti?Io ti consiglio lAlgarve clima buono posti fantastici e puoi trovare molti italiani che si sono trasferiti li con i quali uscire ogni tanto a cena e a fare 4 chiacchiere!

Qui si scrive nel vuoto.
Cordialmente
Maurizio

Nuova discussione

Traslocare in Portogallo

Consigli per preparare un trasloco in Portogallo

Voli per il Portogallo

I prezzi migliori per il tuo biglietto aereo in Portogallo