Close

Trasferimento pensione

Ho avuto delle notizie in merito al trasferimento della pensione procedura e tempi.
Premesso che la convenzione internazionale tra la Spagna e L'italia,permette il trasferimento della pensione al lordo qualora si accede alla residenza non abituale e per ora solo pensione Inps.
Invece per i tempi c'e' qualche novita' nessuno ti dice e sarebbe i sei mesi e un giorno per accedere alla certificazione Aire e per dimostrare la volonta' di volere prendere la residenza estera. Poi passano altri 3 mesi per l'iscrizione all'Aire e per la comunicazione al Comune Italiano.Poi devono passare altri sei mesi in quanto richiesti dall'Inps per la conferma che l'utente e' fuori dall'Italia da 6 mesi anche con il domicilio e con la certificazione da parte del Comune portoghese per la nuova residenza estera. Pertanto i tempi sono ,se tutto va bene circa 18 mesi se non 24. Intanto il pensionato deve prendere in fitto per 24 mesi l'appartamento,pagare la doppia tassazione anche se poi verra' restituita dall'Inps entro 48 mesi.
Purtroppo la spesa incomincia ad essere onerosa se non riusciamo a creare qualcosa che ci possa essere utile e sarebbe la possibilita' di creare qualche associazione se non esistente che possa mettere in piede degli appartamenti in comune dove appoggiare la residenza in modo che il costo venga diviso tra gli occupanti. Questo ovviamente vale per chi vuole attraverso la residenza estera acquisita far aumentare la sua pensione e anche per chi non vuole perdere i contatti con l'Italia e con gli affetti. Se ritenete condividere una simile iniziativa  fatemi sapere.

.... Grazie x queste precisazioni, che se confermate, sn alquanto preoccupanti.... In quanto io sapevo che fossero sufficienti sei mesi x poter usufruire dei benefici di un trasferimento di un pensionato inps in Portogallo.... Comunque grazie.

Cara Luisa. Per quanto mi riguarda posso dirti che la mia domanda di iscrizione all'AIRE, presentata a metà ottobre. Mi è stata notificata dal mio comune l'8 di gennaio. Per cui...

Infatti ci vogliono 6 mesi e un giorno ,quasi 3 mesi per l'Aire ,poi l'Inps vuole la permanenza dall'ultimo domicilio in Italia di altri 6 mesi siamo a 15 mesi aggiungi la lentezza come si procede in Italia  e al rilascio definitivo del certificato di residenza estera che deve essere allegato alla richiesta del mod. E1P/4 Es e dopo di che l'Inps e' autorizzato al trasferimento.Xmunque la cosa non finisce prima di 18-20 mesi.  A questo si aggiunge che per un periodo c'e' la doppia tassazione in Portogallo e In Italia. Tasse pagate in piu' che l'Inps si prnde il tempo fino a 48 mesi per pagarle dietro richiesta per iscritto.Comunque sono in attesa da parte di un Avvocato di fiducia del Consolato Italiano in Portogallo per alcuni chiarimenti del caso.Perche' non e' molto chiaro nemmeno la  detassaIone della pensione. Infatti nella prima battuta si parla del 20% per i pensionati per 10 anni.Comunque ritardano a fare i chiarimenti.

Buongiorno a tutti, come al solito la nostra ITALIA non si smentisce mai nel bloccare la nostra vita, quindi se vuoi trasferirti in tutto questo tempo devi dar fondo ai risparmi, sempre se ne hai.
Auguro un buon viaggio a Franco ed a risentirci più avanti per avere notizie sul trasferimento.

..... Insomma, ti fanno passare tutti i buoni propositi e illusioni di poter andar via dall italia....., sinceramente pensavo fosse più semplice e veloce....
Saluti. Luisa

Dopo un lungo giro,sono oltre quattro mesi tra le Canarie,Bulgaria e Portogallo sto raccogliendo notizie utili per avere certezza prima di fare un passo azzardato con la pensione.
Anche con tutte le problematiche italiane,tra politici corrotti,politica inesistente a fa ore dei cittadini e altro.Purtroppo e' un paese allo sbando che soecialmente per chi vive di pensione incomincia a diventare un paese che solo i politici possono vivere.Dopo questo mio sfogo personale passo a dirvi che sto in contatto tramite il Consolato italiano condegli avvocati di fiducia dello stesso Consolato per avere delle notizie certe sul trasferimento pensione e della veridicita' del fatto se esiste davvero la possibilita' che la pensione sia relmente detassata in Portogallo.
Sto' avendo delle notizie  ma non conferme e questo mi preoccupa ed ora Vi spiego.
La legge della doppia tassazione e della convenzione internazionale tra Portogallo e Italia pwr quanto riguarda redditi da dipendenti e indipendenti quali le pensioni dice:
1) che la pensione va' tassata dove e' la fonte ovvero in Italia;
2) in caso di residenza all'estero definitiva si sceglie o la tassazione in Italia oppure quella del paese di residente,e' una scelta. Nel caso che si decide tramite Aire che si voglia far tassare nel paese di residente in quanto piu' favorevole si deve attenere alle leggi fiscali del Portogallo. La legge del Portogallo dice che se hai residenza non abituale,un fitto casa e sei scritto all'Aire loro tassano il 20%+3,50 per la solidarieta' ovvero la tassa del 23,50%. Non vedo scritto da nessuna parte questa agevolazione della tassazione a Zero. Si dice ma nessuno mi sta facendo vedere comprso il Consolato e alcuni avvocato accreditati mi stanno relazionando in merito.Parlano che la cosa deve essere valuta dalla commissione della finanza Portoghese e approvarla ,ma non c'e' scritto da nessuna parte la dicitura della pensione lorda che non viene tassata in Portogallo.Aspetto che qualcuno mi scriva o avere conferma dall'ordine avvocato Portoghese. La cosa incomincia ad essere una bufala e spero realmente di essere smentito con i fatti e con la norma scritta.Invece alle Canarie e in Bulgaria sono stati piu' chiari dicendo che si paga di meno come tass ovvero alle Canarie e' a scaglione che parte dal 12,50 fino ad arrivare al 19,50,ment in Bulgaria si parla del 13%.

Caro amico Altav sono Valter (lupone) , mi hai fatto crollare l'universo addosso quando ho letto che da nessuna parte è scritto di questa fantomatica tassazione zero .Dai un po' un'occhiata a questo che segue . Se fai copia-incolla sul sito riportato in fondo ti si apre un documento portoghese ufficiale redatto in 3 lingue . A pag. 8 circa nel paragrafo H dovrebbe esserci il trattamento fiscale pensionati . Spero che tu te le cavi meglio di me con le lingue . Un saluto da Valter

Questo articolo è tratto da            laltraitalia.eu/s=esenzione+delle+imposte+per+pensionati+stranieri+in+portogallo&x=10&y=4

Esenzione delle Imposte per pensionati stranieri in Portogallo 

Di Vincenzo Scorcella Grazie ad accordi bilaterali tra Italia e Portogallo sulla doppia tributazione, i cittadini stranieri che scelgono di vivere in Portogallo per un periodo minimo di 180 giorni all’anno,...


Esenzione delle Imposte per pensionati stranieri in Portogallo
Di Vincenzo Scorcella

Grazie ad accordi bilaterali tra Italia e Portogallo sulla doppia tributazione, i cittadini stranieri che scelgono di vivere in Portogallo per un periodo minimo di 180 giorni all’anno, possono decidere dove pagare le tasse. Tutti i cittadini, indistintamente, possono scegliere il regime portoghese, sia che sono ancora in attivo o in pensione. Il regime Portoghese prevede un valore di imposta del 25% per tutti, ad eccezione delle categorie che svolgono un lavoro intellettuale con una aliquota del 20%, o dei pensionati dove il valore delle imposte é uguale a 0% durante un periodo di 10 anni. Per ottenere il regime speciale, é necessario:

- comprare o affittare una casa
- ottenere il codice fiscale portoghese
- dimostrare una rendita
- ottenere il documento di residenza
- autorizzazione delle autoritá locali
- iscrizione all´A.I,R.E.
- comunicazione all’ INPS

il processo é semplice e poco costoso. Per la consulenza immobiliaria, non sono previste provvigioni (non ricevo provvigioni da clienti compratori/affittuari). Per la parte burocratica, ho collaboratori che possono aiutare.

CLICCA QUI PER APRIRE IL DOCUMENTO
drive.google.com/file/d/0B6CAZ1ZLRL1yZGxmWUUwSEpkQ28/view?pref=2&pli=1

Ciao Vlalter,
Piacere di conoscerti. Ho analizzato sia la convenzione internazionale per la doppia imposizione e sia il documento tra la convenzione Portogallo-Italia in spagnolo.
Non mi sono fermato qui,ho parlato anche con un avvocato portoghese e uno italiano entrambi di fiducia del Consolato italiano.
Entrambi mi hanno assicurato che  loro fanno queste pratiche e che l'esenzione c'e'. Io putroppo sono come a San Tommaso devo vedere e toccare le cose e venendo dal mondo bancario ho bisogno di leggere le cose. Infatti mi hanno dato gli articoli 18 e 19 della convenzione che non sono affatto chiari  anzi mi hanno fatto dubitare.Poi parlando xon l'avvocato  mi ha tranquillizzato confermando la poco chiarezza degli articoli molto vaghi ,ma che c'era una norma con delibera portochese xhe nel 2009 avevano approvato espressamente l'esezione per le pensioni Inps private . L'avvocato mi diceva che comunque poi si dovevano pagare altre tasse comunali per la residenza definitiva in Portogallo e questo mi sembra normale.Comunque credo che c sia bisogno di qualche legale per fare questa procedura e che io ho proposto di fare un gruppo e scegliere un avvocato per abbattere le spese. Teniamoci in contatto

OK grazie per la risposta Altav

Buongiorno a tutti.
Vivo a Lisboa e ho trasferito la mia pensione nel 2014.
Posso assicurarvi che la ricevo al lordo e non pago le tasse sulla pensione per 10 anni.
Oltretutto la vita costa, circa un 30% meno che in Italia.
Sono sconcertato da quanto sia basso il livello di informazioni che leggo.
A disposizione per ulteriori chiarimenti.
Saluti

Buona sera Esteto, chiaramente stai parlando di pensione INPS!

Buona sera.
Certo!
Sappiamo tutti che al momento per le pensioni NON Inps, settore privato. Non c'è possibilità.
Mi auguro che il governo italiano provveda al più presto a equiparare gli stessi diritti a tutti.
Saluti

Amico Esteto , potresti farci un elenco della trafila che hai dovuto seguire ,con le relative tempistiche e magari qualche consiglio per abbreviarle? Una domanda su tutte : quanto hai dovuto attendere dall'inizio delle pratiche fino al primo accredito della pensione al lordo ? Ti ringrazio , queste informazioni  faranno comodo a tutti perché ci basiamo su notizie frammentarie e supposizioni. Ti ringrazio se riterrai di poterlo fare . Ciao da Valter

Buongiorno.
Premetto che sul mio post c'è un errore di battitura. Non è il 2014 ma il 2015 che mi sono trasferito dalla Spagna in Portogallo.
Bisogna dividere in due il ragionamento e il da farsi.
Uno è la documentazione che richiede l'INPS .
L'altro è adempiere alle formalità richieste dal Governo portoghese.
Per chi ha già la pensione e la vuole trasferire
IN PORTOGALLO ( magari farsi assistere da un legale che è molto semplice e con 1000€ fai tutto)
La prima cosa da fare è fare il NIF ( tipo il ns cod fiscale che devi dare a tutti per ogni formalità ). Lo si fa in 5 mm. E costa 20€.
Poi prendere una casa in affitto.
Serve il passaporto e un indirizzo in Portogallo.
Poi aprire un conto in banca. ( meglio farsi presentare )
Poi Aprire tutte le utenze.
Portare copia del certificato di matrimonio.
Poi richiedere la residenza
Portare copia degli ultim 5 anni della dichiarazione dei redditi fatti n Italia o n altre parti del mondo.( Non bisogna essere stati residenti negli ultimi 5 anni in Portogallo.
Nel frattempo:
All'inps potete anticipare o alla CITIBANK il cambio conto per versare la pensione. Tempo circa 30gg. Dopo che avete spedito tutta la documentazione richiesta.
Stampare il mod. EP/I in inglese e darlo all'avvocato che provvede a farlo vidimare dalle autorità tributaria.
Una volta ricevuto il mod IP/I timbrato allegate tutta la documentazione richiesta è inviatela all'inps di Imperia.
Non dimenticate di formalizzare il mod. S1 da richiedere all'ultima ASL di competenza per avere l'assistenza sanitaria gratis in Portogallo.
Ora per quanto riguarda i tempi, dipende dalla vostra celerità, organizzazione e determinazione.
Io sono venuto ai primi di Ottobre 2015 in Portogallo.
L'INPS mi ha comunicato che con il 1 Marzo percepirò la pensione al lordo e mi rimborsano gli arretrati con la rata di Marzo.
Se uno già vive all'estero non deve aspettare i famosi 6 mesi che richiede l'INPS. Deve solo espletare tutta la parte burocratica presentando copia del certificato di residenza estero di provenienza.
Fino a che non stabilisci la residenza in Portogallo, non puoi iniziare ad espletare la richiesta dell'INPS e al Governo Portoghese.
Ora è solo un problema di decisione non di tempo. Tutte le incertezze si riflettono sulle lungaggini delle pratiche.

Non c'è un modo migliore o peggiore per fare queste cose. Perché tutta questa carta poi va messa in fila ed è concatenata.

Quindi prima vi muovete, Prima vi realizzate.
Comunque il mio consiglio è di farsi seguire da uno Studio Legale che potrà;
portarvi in banca per aprire il conto, richiedere il NIF. Accompagnarvi a richiedere la residenza etc.
Tutelarci nel contratto di affitto. Espletare la pratica con l'agenzia tributaria e far compilate il mod. EP/I tanto importante per l'INPS di Imperia che senza quel documento non vi arriverà mai la pensione al lordo.
E non solo.

Consiglio. Prima di partire fatevi rifare tutti i documenti:
Carta identità, Passaporto etc.

Credo di essere stato esaustivo.
Cordialmente.

Grazie Esteto ,un mattone un più per la ns. casa in portogallo . Vorrei ancora chiederti qualche precisazione : "Stampare il mod. EP/I in inglese"  che roba è e dove si trova ?
E ancora   "allegate tutta la documentazione richiesta è inviatela all'inps di Imperia. " che altro c'è oltre alL 'EP/I ? Hai l'indirizzo di questa INPS di Imperia ? Ti ringrazio per la cortesia . Valter (lupone)

Hai!
Qui siamo ai fondamentali!

Il mod. EP/I lo scarichi dal ditoINPS " digita Mod EP/I doppia imposizione" sulla ricerca e ti appare il pdf. Stampalo, compilalo e dallo al tuo avvocato locale in Portogallo assieme a tutti gli altri documenti e cioè:
Certificato di residenza.
Copia contratto di affitto.
Copia passaporto/i
NIF portoghese
Copia utenze
Estratto conto bancario Portoghese
Copia degli ultimi 5 anni della dichiarazione dei redditi fatte in italia.
Le autorità Tributaria del Portogallo timbreranno il mod. EP/I e te lo consegneranno.
Questo documento attesta che risiedi fiscalmente in Portogallo e sarai assoggettato alle regole fiscali
portoghesi.
Tu poi spedisci il documento all'inps con doc. Identità, cert. Residenza e se non vuoi farli pensare troppo anche la comunicazione/iscrizione All'AIRE che vivi in Portogallo.
Saluti

INPS Imperia:
Assicurato Pensionato Viale Rimembranze 25
18100 Imperia
Italia

Ciao Esteto,
è tutto molto chiaro.
L'unica cosa che mi sfugge è che la dichiarazione non va indirizzata alla sede INPS di residenza (ufficio pagatore competente)?
Perchè Imperia?
Grazie per la tua pazienza.
Saluti

Perché per chi vive all'estero e in questo caso Il Portogallo la sede di riferimento Inps e Imperia.

Grazie anche da parte mia Esteto , io (e penso non solo io ) di queste pratiche non ne so nulla e , senza queste precisazioni , avrei quanto meno perso un mucchio di tempo.
Ho ancora un paio di dubbi : se il certificato di residenza da dare all'avvocato è residenza portoghese non è già presente sul NIF ?se non è quello  chi lo rilascia ? è lo stesso cerificato da inviare all' INPS di Imperia? Grazie

Il NIF è il tuo cod e fiscale.
Ti seguirà sempre. Se cambi casa e cioè residenza sullo stesso territorio. Non cambi il NIF.
Quindi il NIF è il primo documento da fare.
Dopo che hai trovato casa, richiedi la residenza in quel comune.
Il certificato di residenza da dare all'avvocato è quello della residenza portoghese.
Ricordati SEMPRE di aggiornare la posizione All'AIRE.
Tanti furbetti non lo fanno. Ma poi sappiate che l'INPS verifica tutto e poi...
Quindi il consiglio che ti do. Fai le cose per benino perché con il fisco e la burocrazia non si scherza.
A disposizione per ogni ulteriore chiarimento.
Saluti

Adesso è tutto abbastanza chiaro , ancora grazie amico .

Esteto grazie sei stato perfetto ma ho una domanda
perche inps di IMPERIA ,
forse peche e la tua Inps di appartenenza?
per chi come me e di Roma presumo sia Roma.
grazie

Perché Imperia!
Ogni pensionato Italiano ha una sua INPS locale di riferimento.
Però.
Nel caso in cui il pensionato, trasferisca la sua residenza all'estero, l'INPS di riferimento locale, passa la pratica all'Inps di riferimento per gli italiani all'estero.
Nel caso specifico, chi prende la residenza in Spagna e/o Portogallo, la sede di riferimento per il pensionato diventa quella di Imperia.
Dovrà, tramite il patronato e/o recarsi agli sportelli, INPS locale, per comunicare tale trasferimento.
Successivamente d'ufficio, il pensionato verrà preso in carico.
A disposizione.
Saluti

Oggi pomeriggio ho cercato di Internet ed ho capito questo: l'INPS ha uffici preposti per ogni stato con cui ha una convenzione per gli italiani residenti all'estero, è vero che il Portogallo ha come riferimento Imperia, ma solo per l'inoltro della domanda di pensione, come ho letto sul sito dell'INPS. Quindi penso che chi percepisce già la pensione  debba fare riferimento all'ufficio pagatore di riferimento.
Saluti a tutti.

Certo!
Stiamo parlando però di un pensionato che è all'estero e richiede la residenza in Portogallo.
Quindi da quel momento con chi dovrà interloquire?
Quando avrà la documentazione a chi la manda?
Il numero di telefono che io faccio e le email che scrivo sono tutte indirizzate all'inps di Imperia.
Un'altra conto è il call center.
A disposizione
Saluti

Capito, il mio caso è diverso allora.
Ho ancora la residenza in Italia :)
Cordialità

Caterinamaria , qui quasi tutti siamo messi come te stiamo cercando di capire .  :/

Sono a disposizione se posso esservi utile. Saluti

Certo che riuscire a creare un' associazione ad hoc sarebbe il massimo!

Grazie per la dritta !molto esaustiva! certo che non c'è da scherzare con i documenti, ce ne vogliono veramente un mucchio!  Io andrò ad aprile a  fare un giro in Portogallo per rendermi conto meglio
ti chiedo se mi puoi contattare privatamente cosi' potrò incontrarti e meglio parlare  della questione
grazie Bastiancontrario.

Associazione di cosa?
Le informazioni ci sono.
Bisogna sapere dove reperirle.
Non vengono pubblicizzate, proprio perché le persone  come noi devono pagarle.
Non dimentichiamo che noi pensionati siamo un Business importante e su di noi, avvocati e alcuni italiani che addirittura hanno aperto uffici di consulenza, speculano tantissimo.
La cosa sconcertante che ho verificato è questa.
Il costo è fatto in base al livello economico della pensione.
Io ho avuto preventivi tutto conpreso, da 350€ al telefono. Quando poi ci siamo incontrati sono diventati 1000/1500€ adducendo scuse varie.
Sia da studi legali di Lisboa che da agenzie gestite da Italiani.
È una schifezza.
Quando vedo un italiano che specula su una coppia di anziani che prendono in due 1700€ Mi arrabbio.
Ecco perché se posso aiutare, lo faccio gratis tramite vari blog.
Ultima cosa!
Leggo sul blog che qualcuno ha reperito da Avvocati o generici accreditati all'Ambasciata informazioni sicure.
NON ascoltate queste str...
Non esiste un'Avvocato accreditato.
Tutti quelli che io ho sentito mi hanno raccontano di tutto e di più. NON credeteci.

A disposizione
Saluti

grazie ESTETO,infatti ti avevo chiesto se eri daccordo di incontrarci quando verrò li in Portogallo a fare un giro di perlustrazione . A proposito,in che zona risiedi? Io abito in prov di Cuneo . Ciao e grazie delle dritte!

Ciao.
Io abito zona Lisbona.
Ma siamo sempre in viaggio negli USA.
Un po' per le mie consulenze e un po' per vacanza.
A casa ci sto 2/3 mesi all'anno.
A disposizione
Saluti

Assolutamente io condivido, anche io sto cercando di espatriare trasferendo poi la pensione lorda ma non pensavo che i tempi fossero così lunghi, inoltre non so neanche quando si potrebbe spendere per avere un appartamento, affitto, luce gas immondizia e spese varie , grazie per info
Tino

Grazie Esteto cercherò di seguirti anch'io per non cadere nelle grinfie degli sciacalli
A proposito anch'io sono di Cuneo ma ora vivo a Trieste e voglio espatriare per non continuare a far ridere i nostri ladri Romani!!!
Tino

Grazie Esteto, mi farò sentire piu' avanti quando sarò pronto x la partenza,per ora ti ringrazio vivamente.

Espatriare è una parola usurata.
Cambiare vita.
Ma dove?
Il Portogallo ti offre 10 anni di esenzione tasse.
Dove vivere lo devi decidere tu.
Per l'affitto dipende dalle zone. Puoi spendere 300/400€ in zone popolari Gino a qualche migliaia di Euro i zone esclusive tipo Sintra, Estoril, Cascais.
Se hai dei figli ti consiglio Lisboa perché offre più servizi.
Scuole internazionali e tante opportunità.
La zona di Algrave è un surrogato per turisti pensionati dove i costi sono all'europae.
In generale la vita costa 30% in meno rispetto  all'Italia.

A disposizione
Saluti

Salve.
Non so dove lo hai letto che sono di Cuneo.
Io sono di Milano.
Ho vissuto molti anni negli USA per lavoro
Poi in Spagna.
In Pensione in Portogallo.

Fai bene a pensare di trasferirti.
Raccogli le informazioni importanti. Fai dei sopralluoghi e decidi.
A disosizione
Saluti

Eh sì bisogna pensarci bene !!!!! Però la scelta dipende anche da come intendi sfruttare il posto che scegli.. Intendo dire, se penso di starci solo tre mesi all'anno allora è inutile prendere un bel posto costoso!!!
A questo punto scelgo la Bulgaria 180€/mese compreso luce e riscaldamento, assicurazione auto 90/100€/anno, non è bello ma tanto non ci stai mai!!! E risparmi le tasse ( nel mio caso quasi 30.000€/anno!!!
Al sud sei al mare a un'ora dalla Grecia e Turchia dove si spende anche poco per fare lunghe vacanze!!!!!
Che ne dite???? Aspetto vostre considerazioni
Grazie in anticipo
Tino

Nuova discussione

Traslocare in Portogallo

Consigli per preparare un trasloco in Portogallo