Close

mi dovro trasferire in tunisia da pensionato

salve ho 55 anni
voreri trasferirmi in tunisia ero convintissimo , ma ora dopo gli ultimi eventi ho dei dubbi.
ci sono limiti nella vita quotidiana? come vi trovate? come vivete. Mi piacerebbe avere dei contatti con voi che vivete li e soprattutto cominciare un po a socializzare per non sentirmi solo quando arrivo li. E megli Hammamet o sousse? cè un blog ho un associazione di italiani che vive li con cui mettermi in contatto?
un saluto

Buon giorno @mario6356,
per la sicurezza ti ho risposto sull'altro post dove chiedevi informazioni proprio su questo argomento, per Sousse o Hammamet è semplicemente una questione individuale, noi abbiamo scelto Sousse, altri vanno ad Hammamet e una minoranza si divide tra Kelibia, Hergla, Nabeul, Monastir, Djerba e altro ancora.
Per il trasferimento mi sono affidato a un'agenzia seria che svolge le pratiche per il trasferimento, dall'accoglienza in Tunisia alla scelta della casa e a tutte le pratiche di residenza, c'è chi lo fa da solo ma una padronanza completa del francese è d'obbligo. Nel Blog della Tunisia (lo trovi sotto il menù a tendina "COMUNITA'" "BLOG") ho creato un mio blog con il quale do consigli e riporto le mie impressioni, per quanto riguarda invece le agenzie di servizi ad Hammamet ho avuto contatti con (posto i nick del forum) @Live in tunisia (Roberto) e con @tunisiadaamare (Maria Pia) entrambi persone squisite e disponibili (s'intende che il loro lavoro è basato sul trasferimento degli italiani quindi sono diventati restii a dare troppi consigli gratuitamente - e hanno ragione), per Sousse invece mi sono rivolto (e poi ho svolto con lui le pratiche di trasferimento) a @mamo320 (Mauro). A trasferimento ultimato comunque (come promesso) andrò a trovare sia Roberto che Maria Pia ad Hammamet per un saluto e un caffè.
A Sousse non danno giubotto antiproiettile ed elmetto oltre al kit con atropina per difendersi dai gas, si vive tranquillamente, le donne scelgono come vogliono vestire, magari un giorno mettono il nijab e il giorno seguente escono truccate, vestite all'occidentale, con pantaloni attillati e con belle scollature, guidano l'auto, possono essere loro a chiedere il divorzio e a Sousse siamo andati in un locale dove abbiamo mangiato affettati (di maiale) e bevuto birra, preciso che noi eravamo gli unici stranieri presenti nel locale, tutti i frequentatori (ed era pieno) erano tunisini. Il fondamentalismo sta dove noi vogliamo vederlo, ti ripeto quanto ti ho detto nell'altra risposta... parti tranquillo.
Antonello

grazie per la tua gentile risposta
mario

dovere Mario, nel blog che ho indicato nella mia risposta precedente trovi tutte le informazioni per trasferirsi, tieni presente che il contratto di affitto deve essere annuale e non semestrale altrimenti non hai diritto alla residenza e alla defiscalizzazione. Noi ci trasferiamo proprio perché stufi di questa Italia e la nostra permanenza sarà reale per tutto l'anno ad eccezione di piccoli viaggi in Italia o in altre mete. Leggi il blog che da chiare indicazioni e poi se non ti è chiara qualcosa chiedi pure.

Ciao Mario sono Maria Pia, io e mio marito, torinesi, risiediamo ad Hammamet da più di due anni stanchi anche noi dei politici ladri, io sono un "prodotto" della Fornero ed è grazie a lei che abbiamo preso questa decisione dopo aver subito l'ennesimo ladrocinio da parte dei politici.
Qui stiamo bene la vita costa la metà dell'Italia e se poi aggiungi la defiscalizzazione il risparmio è notevole, e si vede.
La città dove vivere è molto personale, noi mettiamo al primo posto gli amici e qui ne abbiamo trovati tanti e quando incontri dei compagni di viaggio con i quali stai bene e condividi le stesse esperienze puoi trovarti anche in capo al mondo.
Hammamet è una città a misura d'uomo di medie dimensioni che si affaccia sul golfo, è comoda per la vicinanza all'aeroporto e all'Ambasciata (65km circa), è sicura in quanto città anche turistica ed è controllata in maniera discreta. Capisco che tu possa sentirti confuso e disorientato è normale però considera da un altro punto di vista: sono sicura che tu non scapperai dall'Italia con una pistola puntata alla tempia ma soltanto xché sarà una tua scelta, la Tunisia è talmente vicina all'Italia che se non ti trovi bene puoi sempre rientrare pero in compenso ti sarai fatto una bellissima vacanza.
Io non voglio convincerti voglio solo tranquillizzarti. Purtroppo stiamo vivendo un periodo storico dove non si è più sicuri in qualsiasi parte del mondo.
Se hai bisogno di informazioni sarò felice di risponderti

Un saluto da noi e dalla bella Hammamet

noi  posticipiamo di un anno il trasferimento siamo andati 4 giorni a Tunisi e 10 ad Hammamet girando qua  e la ai primi di novembre.....tutto bene ma poi e' successo quel che e' successo e cmq quando eravamo li' hanno transennato la strada centrale di tunisi perche' si aspettavano qualcosa

Ciao Mario
Son Mauro. ....frequento e vivo in Tunisia da 12 anni....da 4 sono Résidente. ...abito à Mônastir piccola tranquilla citta à 30 km da Sousse. ...
Anche se capisco benissimo I Tuoi timoré e perplessita Sui  gravi fatti accaduti in questo Paese. ....si vive bene e in piena Liberta. ...senza nessuno che disturbi ô Ostacoli la Ns Presenza
Certamente cio che e successo e sintomo di malessere. .....e Tristezza. .....ma Nulla di piu
Nelle citta da te elencate e Monastir dove io vivo la vita continua tranquilla senza patemi ô tensioni di alcun genere. ....anzi X quanto mi riguarda fin troppo tranquillà
X il Resto che dire .....fa caldo e si sta bene 9 Mesi all anno....la vita X Noi Europei e molto conveniente. ....con 600.800 eur. Vivi bene....l Italia e in ogni caso à 2 ore d Aereo. ....poi si sa ognuno ha le sue Abitudini e Esigenze. ....
Spero di esserti stato utile
Ciao
Mauro

cla56rm :

noi  posticipiamo di un anno il trasferimento siamo andati 4 giorni a Tunisi e 10 ad Hammamet girando qua  e la ai primi di novembre.....tutto bene ma poi e' successo quel che e' successo e cmq quando eravamo li' hanno transennato la strada centrale di tunisi perche' si aspettavano qualcosa

Salve ! mi chiamo Giuseppe ( Pippo) ho 65 anni e sono di Catania. con mia moglie,non ancora in pensione  ( vedi Fornero ) avremmo deciso di trasferirci in tunisia  e perciò faremo un primo viaggio di sopralluogo verso la fine di Marzo (approfittando delle vacanze di pasqua) perché lei (mia moglie) è insegnante statale,quindi INPDAP.Ci farebbe piacere conoscere altri Italiani ( noi andremo con molta probabilità a Monastir ) .Il mio contatto è Giuseppe Rannisi.
E-mail :

Moderato da Francesca l'anno scorso
Motivo : Non inserire email su forum pubblico + comunica dettagli personali tramite la messaggeria privata del sito
Nuova discussione

Traslocare in Tunisia

Consigli per preparare un trasloco in Tunisia