Close

La sicurezza in Colombia

Salve a tutti,

vi propongo un argomento delicato ma importante da considerare in vista di un espatrio.

Cosa ne pensate del livello di sicurezza in Colombia? E’ un paese in cui vi sentite sicuri?

Qual’è il tasso di criminalità, ci sono problemi sociali o tensioni all’interno della popolazione?

Si può uscire tranquillamente da soli di giorno come di notte? Ci sono delle precauzioni da prendere?

Condividete con noi la vostra opinione sulla sicurezza in Colombia e nella città in cui vivete attualmente.

Grazie in anticipo,

Francesca

Buongiorno Francesca

Vivo in Colombia da 7 mesi, prima a Cartagena ed ora a Bogotà. 
Nonostante non mi sia mai capitato nessun inconveniente, non   girerei mai per le strade colombiane di notte.  A meno che non si tratti per esempio di posti turistici come la città antica di Cartagena dove per altro la sorveglianza della polizia armata (di mitra) è pressante. 
Credo che in America latina il grave problema siano le forti differenze sociali, le diseguaglianze economiche che portano conseguenze prevedibili a livello di Insicurezza per il cittadino. Noi non siamo cresciuti in questa società e stentiamo ad immaginare in quanti innumerevoli modi si può finire nei guai.  Io non è che vivo rilassata ma nemmeno me ne faccio una croce. 
Mi piacerebbe solo avere qualche contatto italiano in modo da non perdere del tutto il legame con la mia identità.
Un bacione
Linda

Ciao Linda,

ben arrivata su Expat.com e grazie infinite per la testimonianza!  :)

Capisco quello che dici, si tratta di realtà diverse rispetto alle quali siamo cresciute e siamo state abituate. Per quanto anche in Italia siano presenti situazioni di disagio a mio avviso non ci siano delle differenze cosi nette, estreme e radicali tra classi sociali...

Tu ora sei a Bogotà, ci sono dei quartieri che raccomanderesti per vivere perchè più sicuri di altri? Immagina di dover consigliare qualcuno che non conosca la città...

Grazie mille e a risentirci,

Francesca

Ciao Francesca
io vivo in periferia e non a Bogotà città, ma ti posso dire che in quartieri come Nizza e il Chocó (a seconda della strada) si può trovare un ambiente più rilassato.  Ovviamente ci sono pure i quartieri "alti" dove gira poca delinquenza ma c'è da esser ricchi per stare là. I quartieri medio alti sono circondati da mura alte con filo spinato e due guardie all'ingresso.  Tutto è chiuso dietro sbarre, recinti, cancelli, lucchetti, vetri antisfondamento. ... tutto.
È vero che anche in Italia c'è la criminalità ma almeno non viviamo nel terrore.
Non so se voglio rimanere qua. 
Io sono cresciuta qua ma fino ai 6 anni perché mia madre è colombiana.  Poi siamo andati in Italia perché mio padre è italiano.  In Italia ho avuto molte più possibilità di integrazione con tutti gli altri bambini di quella che avrei avuto qua.  Le classi sociali sono la miseria di questo paese.
Si.  Ovviamente questo è un paese in via di sviluppo con una moneta sovrana e uno stato repubblicano che non deve cedere ai diktat di una commissione creata ad hoc fa nessuno.  Insomma. .. fare impresa conviene più qua, seppure le difficoltà non siano  sottovalutabili.

Potrei stare qua a parlare per ore dei pro e dei contro ma temo che uscirei di argomento.

Buona giornata a tutti e godetevi il caffè italiano voi che potete!!

Baci

E' davvero interessante leggere della tua esperienza soprattutto perchè hai vissuto entrambe le realtà fin da piccolina!
Molto volentieri se vuoi parlarci dei pro e dei contro della vita in Colombia o di qualsiasi altro argomento relativo al paese non esitare ad aprire una nuova discussione.
Ci sono poche testimonianze su forum relative alla Colombia quindi qualsiasi cosa tu abbia da aggiungere sarà la benvenuta.

Ti auguro buona giornata e a risentirci  :cheers:

Francesca

Nuova discussione