Close

Salve

La vita è strana.
Dopo anni di lavoro intenso e di grande responsabilità si sente il bisogno di un "tempo" per riposare e per goderi, magari, dei frutti maturati.
Sono siciliano e credo che la Sicilia sia uno dei posti più belli del mondo. Mi riferisco a paesaggi, clima, cultura ecc.
Chi ha tanto girato il mondo, come me, può dichiarare una personale idea sul posto dove vive.
Tuttavia, c'è un momento in cui "bisogna lasciare"!
Mi riferisco al fatto che diventato vedovo e con figli ormai indipendenti ci si ritrova maledettamente soli ma, tristemente, in un luogo che ti tiene a stretto contatto con amici e parenti con i quali non ti incontri più.
Non voglio annoiare nessuno su questo status di vita. Brevemente, suppongo che se uno deve stare da solo sia necessario interporre una distanza tra se ed i contatti più stretti del passato.
Suppongo che possa essere come una forma di rinascita intellettuale, morale e, perché no, fisica.
Ho una discreta conoscenza di tutto l'Est europeo ma praticamente zero riguardo la Bulgaria.
Però, sento parlare spesso di Varna e di italiani che si trovano bene in questa città.
Io parlo un buon inglese e francese. Leggo l'alfabeto cirillico ma non ho mai imparato lingue slave. Ho provato con il russo ma...
Il problema di andare a vivere in un posto dove non comprendo la lingua è ciò che più mi scoraggia dal prendere una decisione.
Sarei grato, se qualcuno legge questo mio messaggio, di avere qualche parola che mi possa suggerire un'idea più completa di quello che vorrei realizzare.
GRAZIE

Buongiorno aragingo,

ben arrivato su Expat.com e grazie per la presentazione!

Guarda, sia in questo forum che in quello dedicato alla Bulgaria (www.expat.com/forum/viewforum.php?id=6277)  trovi parecchi contributi di connazionali espatriati che parlano della loro vita in questo paese dando consigli ed informazioni utili a chi come te ha in progetto di trasferirsi.
Ti suggerisco anche la lettura di un'intervista che ho pubblicato qualche tempo fa e chi mi è stata gentilmente concessa da una signora italiana che assieme al marito si è trasferita a Varna a dicembre dello scorso anno.
Ecco il link: www.expat.com/it/intervista/258_eleonora-a-varna.html

I migliori auguri ed un saluto,

Francesca

ciao

ti scrivo dicendo che la BULGARIA e in particolare VARNA

e' un posto dove si puo' vivere tranquilli e sereni  avendo un reddito

discreto.


Per quanto riguarda la lingua gli ITALIANI si arrangiano  in tutto il mondo

e' ovvio che inizialmente puo' essere un muro non indifferente da superare

ma con il tempo......

ciao a presto

SALVE ARAGINGO, SONO DAMIANO FERRO ,HO LETTO IL TUO MESSAGGIO ED E' ABBASTANZA CONFORTELVOLE  E PRECISO DI ESPATRIARE X STARE TRANQUILO E BEATO DOPO TANTI ANNI DI LAVORO ALLE SPA.LLE., CAPISCO BENE CHE NON LO FAI X ABBANDONARE I TUOI FIGLI, MA E' GIUSTO CHE NOI AD UNA CERTA ETA' ABBIAMO BISOGNO DI ESSERE  LIBERI DI DECIDERE E FARE COSA PENSA LA NOSTRA MENTE, LA LIBERTA'............
CERTE VOLTE I FIGLI CI COMPLESSANO DIVENTANO PESANTI, NON SANNO COSA VOGLIONO E COSA DESIDERANO, PERO' E MEGLIO CHE ESPATRIAMO X CONDURRE UNA VITA COME LA DESIDERIAMO NOI.
ANCH'IO SONO UN SICILIANO PENSIONATO E MI PIACEREBBE TRASFERIRMI A VARNA, MA SONO STATO I PRIMI DI SETTEMBRE A SOFIA, UNA SETTIMANA, MI SONO TROVATO SOLO IN QUANTO NON CONOSCO LA LINGUA BULGARA, MA MI SONO ARRANGIATO POICHE' CONOSCO COSI' COSI'  L'INGLESE IN QUANTO SCOLASTICO.HO AVUTO SOLO LA FORTUNA DI TROVARE VICINO L'ABERGO UN RISTORANTE ITALIANO '' LA FELICITA''' E QUINDI MI SONO UN PO' RILASSATO E TRANQUILLIZZATO
LA LINGUA E' FONDAMENTALE E CERCHEREI DI TROVARE UNA CITTA' DOVE .SI ESPRIMESSERO IN ITALIANO, '' LA CROAZIA PRESSO PULA.,, IL FORUM MI HA FATTO CAPIRE CHE LI' PARLANO QUASI TUTTI  L' ITALIANO, FACCIO QUESTA SECONDA ESPERIENZA SE VA BENE RIMANGO,  SE NO' MI RITIRERO'. E MI CONVINCERO' DI STARE FINO ALLA FINE DEI MIEI ANNI IN ITALIA.
SE DOVESSI ANDARE A VARNA CORTESEMENTE SE MI SCRIVI E SPIEGARMI COME E' LA VITA E SE GLI ITALIANI SI  TROVANO BENE, NEL CASO CI FARO' UN PESIERINO.
TI SALUTO A PRESTO.

Dalle nostre parti si suol dire "sono più confuso che convinto".
Non mi sono mai trasferito in Bulgaria perchè ho ben ponderato il fattore lingua che è fondamentale se uno vuole mantenere rapporti sociali e non chiudersi a riccio in una casa, aspettando il nulla...
Sono stato invece in Ucraina, per turismo, e devo dire che il costo della vita è veramente irrisorio. Tuttavia, a parte la grande abbondanza di donne che ti osservano come il "risolutore" della loro esistenza, tutto è freddo e piatto. Chi proviene come noi da un posto in cui la cultura del passato è fondamentale e con gli occhi pieni delle bellezze naturali che nessuno ha nel resto del mondo, è ben difficile adattarsi. Per far cosa? Per spendere meno o pagare meno tasse?
Troppo sbilanciato lo scambio!
Un mio carissimo amico si è trasferito a Malta. Anche lì gli arriva la pensione lorda ma la gente è mediterranea. Tutta un'altra storia. Però c'è sempre qualcosa che non va. I signori maltesi non si rendono conto che non sono inglesi. Si, sono stati una colonia inglese e si sono adeguati agli usi e costumi british ma, per il resto, sono più meridionali di noi.
Allora, ci si rende conto che alla fine, ad una certa età, la fuga dall'Italia è una bella idea ma che non sono tutte rose e fiori. Si rischia una sorta di emarginazione psicologica. Di ciò sono assolutamente convinto.
Per quanto riguarda la politica in Italia, stiamo attenti... Ho visto quello che accade all'estero e sono rimasto impressionato dai livelli di corruzione inaudita. Circolando in auto in Romania ed Ucraina mi vedevo fermare dalla "stradale" spessissimo e con l'unica motivazione di dover pagare, praticamente, un pizzo agli agenti. Ma è solo un esempio. In Italia i governi sono quello che sono ma non c'è speranza perché quello che non funziona sono tutti i dipendenti della pubblica amministrazione. Frotte di ignoranti * in posti di grande responsabilità contro i quali andiamo a sbattere ogni giorno, normalmente.
I capi di governo che abbiamo o che abbiamo avuto, quando si insediano, non cambiano i dirigenti  i funzionari. La macchina rimane la stessa e nessuno comprende che il malfunzionamento dipende da questi soggetti che prendono decisioni ed altro sulla base di linee guida impartite dal governo ma che essi non comprendono.
In questi giorni mi è arrivata una botta da Equitalia tale da procurarmi un malore dunque un attentato alla mia salute. Ragionando ho visto che mi chiedevano cose regolarmente già pagate. Ho contestato il tutto ma il funzionario suppone che io esibisca documenti falsi. Allora, sto denunciando questo cr* e tutta l'amministrazione. Ma come faccio ad addossare la colpa all'attuale governo? Che ne sanno?
Scusa la lunga chiacchera, è lo sfogo di uno più "confuso che convinto"
Aragingo

Moderato da Francesca l'anno scorso
Motivo : *contenuto moderato

Aragingo, ciao sono Tino io ho i tuoi stessi problemi , ci sto pensando da tanto e... non sono ancora riuscito a decidermi, a Novembre andrò a Burgas per trascorrere un pò di giorni e cercare di capire, ma io devo stare in mezzo alla gente ed il fatto di non comprendee la lingua mi spaventa e tanto.....
ciao Tino

ti vorrei segnalare  che  a Plovdiv  esiste un'associazione italiana-bulgaria  a cui potresti appoggiare  , ti consiglerei andarci e passarci qualche  giorno , dare  un'occhiata  alla citta  , parlare con altri  italiani  che stanno li  e  farti un'idea
saluti francese60

ok farò così, ma parlami un pò anche dell'Ucraina che non ci sono mai stato
Ciao Tino

TINO54 :

parlami un pò anche dell'Ucraina che non ci sono mai stato

Per info al riguardo fai le tue domande sul Forum Ucraina

Francesca

Buongiorno, mi sono appena iscritta e ho letto qualche discussione .
Sono di Varna e da 17 anni vivo e lavoro a Bergamo, una  realtà molto diversa da quella bulgara che ,a mio modesto parere può essere paragonata al profondo sud italiano.
Non escludo un ritorno nel lontano futuro, per ora mi limito a due-tre visite durante l'anno per vedere come cambia la città e la società.

Perfetto  amoloriente,allora conoscerai perfettamente anche la questione aliquote tasse e così via
Su una pensione da 90.000€ quanto si paga di tasse ?(in Italia circa 35.000€ considerando prima aliquota al 23% e ultima 43%)
Inoltre, sulle rendite finanziarie da fondi comuni? ( in Italia 26% sui guadagni e se perdi li perdi solo tu Renzi mangia solo sui guadagni!!!!!)
Tino
Provo a darti la mail

Moderato da Francesca l'anno scorso
Motivo : A tutela della tua privacy comunica dati personali tramite la messaggeria privata del sito

Mi spiace, non mi sono mai interessata alla tassazione,(la pensione è ancora  lontana dal mio punto di vista),ma con 1000-1500 euro si può vivere molto bene, almeno per ora , in Bulgaria.

Se e quando il tenore di vita si allineerà con quello europeo non lo sa nessuno, quello che vedo è che i giovani (tra i 20 e 40 anni) stanno emigrando in massa, rimangono soprattutto gli anziani locali e quelli provenienti dall'Italia o altri paese, mi domando chi si prenderà cura di tutti questi pensionati quando ne avranno bisogno? mah...

Nuova discussione

Traslocare a Varna

Consigli per preparare un trasloco a Varna

Voli per Varna

I prezzi migliori per il tuo biglietto aereo a Varna