Close

Assicurazione Sanitaria in Germania -Urgente

Buongiorno,
mi sono trasferita a fine dicembre in Germania e dopo qualche tempo mi si è presentata la necessità urgente di fornirmi di assicurazione sanitaria.

Essendo io Cittadina Italiana dispongo di una personale tessera sanitaria europea, che mi viene riconosciuta come valida su 'tutto il suolo europeo (Germania indi compresa)'.

Ora, se io fossi cittadina tedesca, dovrei (da quel che mi è sembrato di capire), registrarmi a una qualche assicurazione sanitaria nazionale o privata, pagare una marea di soldi ogni mese (in quanto lavoratrice indipendente, sono tatuatrice presso due studi ad amburgo) e andare avanti così fino a fine mandato.

Ma, essendo io comunque ancora Cittadina Italiana (non sono sposata a nessun tedesco, non vivo su suolo Tedesco da 10 o più anni o comunque, non rispondo dei requisiti necessari per essere riconosciuta come cittadina tedesca dalla Germania) dispongo ancora della mia tessera sanitaria Italiana, gratuita, MA che mi permette di usufruire anche dei servizi sanitari in Germania ''senza dover pagare'' ( le uniche spese delle quali mi dovrei caricare sono 'gli extra', ma se vado da un medico di base io non devo pagargli nessun servizio, diciamo).

Sono andata da un dentista vicino a casa per fare una verifica: questa persona cortesemente mi ha spiegato che "sì", il servizio sanitario nazionale tedesco riconosce la mia tessera sanitaria nazionale italiana per il pagamento della prestazione perchè "i costi della prestazione vengono fatti rimbalzare su una assicurazione nazionale tedesca  (non si sa quale o con quali costi aggiuntivi o che)".

Non mi è chiaro quindi "chi" paghi, "cosa" paghi e "chi" mi assicuri che effettivamente non possano accadere incidenti o fraintendimenti in un futuro con il sistema sanitario tedesco.

OK che siamo tutti UE, ma alla fine della storia mi piacerebbe avere una qualche opinione di qualche italiano che si è trovato a farsi le stesse domande nella mia situazione.

Compatrioti, come funziona la cosa??
Grazie in anticipo a chiunque leggerà questo messaggio e cercherà di fornirmi una risposta concreta e coerente!

Saluti,
Alessandra

Ciao Alessandra,

ben arrivata su Expat.com!

Non essendo in grado di darti informazioni per esperienza diretta spero di poter esserti in qualche modo utile segnalandoti questo sito dell'Unione Europea in cui viene affrontato anche il tema della copertura sanitaria per cittadini europei all'interno dell'EU: europa.eu/eu-life/healthcare.
Spero arrivino anche testimonianze di connazionali espatriati in Germania!

Un saluto,

Francesca

Grazie Francesca!

Lo spero anche io :)

Ciao Alessandra,  tu hai la tessera sanitaria italiana, quella è riconosciuta per 6 mesi, in tutti i paesi europei, l'importante che non sia scaduta, tu devi sapere pure a chi incontri qui in germamia, ma se ti fanno problemi non ci vuole tanto a metterti in regola, ti rechi in un centro oka, e dove rilasciano il tesserino sanitario tedesco, e nel giro di 15 giorni lo ottieni, se hai lalmendug.

buongiorno!

Dopo aver trafficato come una matta alla disperata ricerca di qualche informazione specifica e diretta al riguardo, ho mandato alcune mail a diversi indirizzi di posta elettronica di uffici consolari italiani in germania.

Alcuni di questi indirizzi non erano più attivi da chissà quanto (roba da matti), MA, infine, ho ricevuto una risposta, dall ufficio di Hannover, nello specifico.


Ringrazio comunque tutti coloro che hanno speso tempo ed energie nel darmi risposta :)


Pubblico la risposta qua sotto nel caso qualcuno possa trovare questa informazione utile in un futuro:

"Gentile Sig.ra Bertani,
in risposta al Suo quesito

---devo registrarmi a una qualche assicurazione sanitaria tedesca pubblica o privata?

La informo che per i seguenti motivi è tenuta ad avere un'assicurazione sanitaria locale:

- visto che lavora qui in Germania è tenuta per legge ad iscriversi all'AIRE. L'iscrizione comporta la cancellazione dalle liste ASL con la conseguente perdita dell'assicurazione italiana.
- la normativa tedesca prevede, dopo 6 mesi di residenza, comunque l'obbligo di avere un'assicurazione sanitaria locale

Cordialmente
Andrea Scimone
Ufficio LAS
CG Hannover


Da: Consolato d'Italia in Germania Hannover Segreteria [mailto:segreteria.hannover[at]esteri.it] "

@ AlessandraVVV > Ciao Alessandra, mi fa piacere che tu sia riuscita a reperire informazioni e grazie mille per averle condivise qui sul forum  :)

Buon proseguimento,

Francesca

a uanto ho capito io, il servizio sanitario tedesco e diverso da uello italiano. in germani ogni singolo cittadino e obbligato ad avere un assicurazione sanitaria, che puo essere privata se sei un libero professionista oppure dipendente ma superi un certo reddito. altrimenti se non superi il redito stabilito puoi scegliere una delle assicurazioni statali, come aok teknika ecc.

la tessera sanitaria italiana a valore su tutti i paesi dell unione europea , ma da turista. se ad esempio sei in vacanza  a berlino e t fai male, vai in ospedale . l ospedale tedesco si vuole pagato. in uesto caso paga lo stato italiano.
se tu vivi da residente in germania , all ora s.e automaticamente obbligato ad aprire un assicurazione , che dovrai pagare ogni mese in base a cio che fai, studente lavoratore,nulla facente ecc. se sei lavoratore dipendente con una busta superiore ai 450 euro, all ora e il datore di lavoro che sta pagando l assicurazione, altrimenti o la paga il job center , se riesci ad ottenere l aiuto, ma per un immigrato non e semplice , oppure la paghi di tasca.

per assurdo, se decidi di vivere a berlino senza lavorare e senza avere il job center che t manda proposte di lavoro ecc, oltre che alle spese di affitto ,devi mettere in preventivo anche l assicurazione sanitaria. a quanto so io costa 158 euro al mese.

qualcuno mi corregga se ho detto fesserie. a me e arrivato il conto a casa :(

Ciao cara alessandra quello che dice toniberlin e giusto, intanto devi decidere se sei una turista ed allora in questo caso non hai problemi se ti ammali vai all´ospedate e ti curano , ma se vuoi spese specialistiche come io ho capito allora te le paghi di tasca cioe´ tu vuoi andare dal dentista perche? hai mal di denti potrebbe passare ma se vuoi curarti le carie te le paghi di tasca , se in vece vuoi stare in Germania per lavoro allora prima cosa da fare e registrarti all´Ordnungsamt ed avere il certificato dove attesta dove tu vivi , poi devi cercarti un lavoro e farti assicurare perche l´Arbeitsamt e la Jobcenter non ti danno niente fino a quando non hai maturato i periodi di lavoro , ma comunque conviene iscriversi a questi due uffici e dire che sei alla ricerca di una occupazione e se ti possono aiutare , vai con una persona che parli il tedesco , ecco volervo appunto dirti che sei tenuta ad iscriverti all´AIRE e comunque anche se non iscrita all´AIRE l´ente sanitario nazionale italiano almeno nel mio caso specifico mi dava validita di tre mesi perche si presupone che un turista non vada a fare il turista in una nazione straniera per cosi tanto tempo,cercati un lavoro e fatti assicurare bastano anche una busta paga di 400 € al mese e sei coperta , insoma devi decidere se sei una turista o se devi lavorare
ciao

Caro Filippo credo che quello che tu hai scritto non sia del tutto esato se tu vuoi andare all´AOK e farti assicurare devi essere registrato in germania ed avere un lavoro o essere un libero professionista o imprenditore o pagarti comunque in modo autonomo la tua assicurazione , non fanno cambi di tessera sanitaria italiana con quella tedesca , tu sei assicurato dall´italia se risulti un turista ma solo per le spese sanitarie urgenti specialistiche urgenti cioe l´ospedale medico di base o se iol medico di base ha bisogno di mandarti da uno specialista per approfondire un esame se tu stai male , ma se tu fai l´Anmeldung in Germania devi iscriverti all´AIRE ed allora perdi il diritto alla assicurazione italiana e se non hai un lavoro o comunque non sei coperto da Arbeitsamt o Jobcenter allora devo andare all´AOK o altre assicurazioni ce ne sono tante e pagarti il premio mensile di tasca.
ciao

Ciao Toni non e´esato neanche quello che tu hai detto l´assicurazione sanitaria e´obligatoria se sei un dipendente se sei un disoccupato quindi sei coperto da Arbeitsamt o Jobcenter se sei uno studente sarai registrato presso qualche universita e pagherai una retta alla scuola ci sono le possibilita per gli studenti stranieri ma regolarmente iscritti , ma non e´obligatoria per gli imprenditori tu sei libero di farti una assicurazione sanitaria o no (tutti la fanno e normale paghi es 250€ al mese e sei assicurato) in caso contrario devi pagare tutto di tasca lo stesso vale per la pensione tutto e obligatorio ma non per l´imprenditore sela paghi ce l´hai se non la paghi non ce l´hai
ciao

@ albanico : mi dispiace ma ti sbagli. in germania e obbligatorio che ogni cittadino abbia un assicurazione sanitaria. uindi anche un libero professionista deve avere un contratto di assicurazione sanitaria. non e assolutamente vero che per gli imprenditori e facoltativo avere un assicurazione o addirittura pagare i contribbuti pensionistici.
in germania l assicurazione sanitaria si paga ogni mese.
chiaramente se non si arriva al reddito minimo o si e disoccupati ,si puo fare domanda al job center ma per ottenere l aiuto bisogna avere dei reuisiti. su uesto il job center e molto vago soprattutto con gli stranieri.
io sono rimasto due mesi disoccupato, il job center non mi aiuto , ed ora devo pagarmi 300 euro di tasca. ogni mese costa 158 euro circa , se si entra nella fascia piu bassa, altrimenti se non dichiari la tua situazione t fanno pagare la massima di 700 euro ogni mese.

  la busta paga deve essere minimo di 450 euro , (meglio di 460) per includere l assicurazione. se e inferiore o la si paga di tasca o interviene il job center.

esistono studenti stranieri non regolarmente iscritti?

per quanto riguarda l aire, non e obbligatorio essere iscritto, ma dopo un anno di residenza in germania o in un altro stato straniero,un dovere , in quanto ,altrimenti si perderebbero dei diritti come votare ecc.
per un anno si puo tenere la doppia residenza.

si puo stare in germania come turisti per tre mesi , dopo di che si dovrebbe dichiarare cosa si fa in germania, uindi lavoratore ,studente , nulla facente ecc ,perche appunto bisogna contribuire. in ogni caso , se si sta a lungo termine cone turista quindi 2 o 3 mesi sarebbe bene fare l anmeldung come turista per beneficiare di alcune cose , ma non e obbligatorio.

ciao Toni molto probabilmente Berlino ha leggi diverse dalla zona di Hannover capita la germania e´uno stato Federale sara come dici tu qui le buste paghe variano ed il minimo per essere assicurati non e 450 al mese, per quanto riguarda l´AIRE e obligatoria l´iscrizione da quando tu fai l´Anmeldung in Germania , certo se sei un turista non importa a nessuno ma se fai l´Anmeldung devi obligatoriamente iscriverti al registro degli emigrati estero pena anche di una multa
questo e scritto nel regolamento AIRE

albanico :

ciao Toni molto probabilmente Berlino ha leggi diverse dalla zona di Hannover capita la germania e´uno stato Federale sara come dici tu qui le buste paghe variano ed il minimo per essere assicurati non e 450 al mese, per quanto riguarda l´AIRE e obligatoria l´iscrizione da quando tu fai l´Anmeldung in Germania , certo se sei un turista non importa a nessuno ma se fai l´Anmeldung devi obligatoriamente iscriverti al registro degli emigrati estero pena anche di una multa
questo e scritto nel regolamento AIRE

non mi risulta quello che dici tu.
1 per l assicurazione mi sono informato all aok.
2 per quanto riguarda l iscrizione all aire  prova a leggere qui :
http://www.esteri.it/mae/it/italiani_ne … /aire.html

non mi sembra che ci sia scritto quello che tu sostieni !!!

Ciao Toni ti invio queste 2 righe e poi finiamo con questa storia perche se no diventa anche antipatica molto probabilmente abbiamo fonti informative diverse :AIRE: la legge
Iscriversi all'AIRE è un obbligo di legge. Devono iscriversi all’A.I.R.E. i cittadini che hanno intenzione di risiedere all’estero per periodi superiori a 12 mesi (ci sono delle eccezioni, come i lavoratori stagionali, i diplomatici, i militari e gli studenti).

Cosa succede se non mi iscrivo?
Se non ci si iscrive all'AIRE si può incorrere a due pene. La prima è di tipo amministrativo. Dato che l'iscrizione è obbligatoria, non iscriversi può comportare una multa.
La seconda pena è per chi ha una qualche forma di reddito all'estero. Una persona che vive all'estero e che non è iscritto all'AIRE, risulta a tutti gli effetti un cittadino che si trova in Italia e che deve pagare le tasse in Italia. I soldi tenuti su un conto estero vengono visti come "capitali in fuga" anche se guadagnati legittimamente all'estero. Nel momento in cui questi capitali dovessero tornare in Italia, allora i guai potrebbero diventare seri. Il fisco italiano vedrebbe quei soldi come soldi in nero, non dichiarati e quindi... e quindi sono [moderato] amari.
ciao

non so sa dove tu abbia preso  quelle informazioni. sarebbe bello se tu ad esempio mettessi il link come ho fatto io. io ho dato dei dati della farnesina , quindo fonte attendibile.
in ogni caso ,precedentemente a questo post tu avevi detto:

"  per quanto riguarda l´AIRE e obligatoria l´iscrizione da quando tu fai l´Anmeldung in Germania , certo se sei un turista non importa a nessuno ma se fai l´Anmeldung devi obligatoriamente iscriverti al registro degli emigrati estero pena anche di una multa
questo e scritto nel regolamento AIRE"

ora tu scrivi:

"Iscriversi all'AIRE è un obbligo di legge. Devono iscriversi all’A.I.R.E. i cittadini che hanno intenzione di risiedere all’estero per periodi superiori a 12 mesi (ci sono delle eccezioni, come i lavoratori stagionali, i diplomatici, i militari e gli studenti)."

sono due cose diverse.

@ albanico e toniberlin >  :dumbom:   :offtopic:

Ciao Toni si li hai ragione sul tempo che puoi stare in Germania  un anno e poi devi iscriverti all´AIRE ,il fatto che e´obligatorio e vero un dovere in diritto in molti casi senza scendere nelle forme particolari e un obligo ma questo me lo avevano detto anche al consolato ed al comune di mia provenienza all´ufficio anagrafe che dovevo iscrivermi all´AIRE perche era obbligatorio e perseguibile . e una forma italiana di ambiguita delle leggi ecco perche´molti delinquenti (politici) la fanno franca fanno le leggi ambigue prova andare a consultare in diritto : diritti e doveri si capisce e non si capisce un c....o
ciao

sinceramente non sono d accordo. un conto e essere obbligati, un altra cosa e avere il dovere.
e come votare, non e obbligatorio, e un dovere del cittadino e un opportunita.
stessa cosa l aire, e un dovere e allo stesso tempo un opportunita, perche iscrivendoti all aire puoi avere diverse opportunita , come ad esempio votare in italia. nel sito che t ho indicato non parla di nessuna multa.

Ciao a tutti, che piacere aver trovato questo Blog!
Anche io sto combattendo in questi giorni con il medesimo problema ed ero nel pieno della confusione...
Il problema e' che abbiamo a che fare con due legislazioni parallele, quella italiana e quella tedesca, che non sempre sono coerenti fra loro.

Dopo varie ricerche in Internet e sul campo, e dopo numerose interviste a persone che abitano in Germania già da tempo mi sembra di aver capito alcune cose:

1) L'Assistenza Sanitaria Tedesca e' gestita autonomamente da ogni Land ( questo significa che cio' che vale a Monaco può non essere valido anche a Berlino. Nel caso mio (Berlino) l'Assicurazione e' obbligatoria dopo 6 mesi di permanenza.

2) Per la legge italiana e' obbligatorio iscriversi all'AIRE non in quanto si lavora all'estero, ma in quanto si rimane in un determinato paese estero per più di 12 mesi (come avete già chiarito e con le dovute eccezioni (ambcopenaghen.esteri.it/Ambasciata_Copenaghen/Menu/In_linea_con_utente/Domande_frequenti/ ).
Ma il fatto che non esistano pene ne' amministrative ne' pecuniarie, fa si molti risiedano all'estero per anni anche senza essere iscritti. (Fatto che mi e' stato confermato da un impiegato dell'Ambasciata Italiana a Berlino)

Ora mi sembra di capire che questa situazione legislativa dia origine a diversi possibili casi fra cui:

1) se mi sono appena trasferito in Germania e appena "anmeldato" e nel giro di pochi giorni decido (o perché faccio un lavoro dipendente o perché' lo voglio io) di iscrivermi ad una Assicurazione Sanitaria tedesca, tendenzialmente io manterrò entrambe le assicurazioni, italiana e tedesca perché' la data dell'Anmeldung e' recente e la Compagnia Assicurativa tedesca non vorra' prove del mio periodo assicurativo precedente, dal momento che non ero formalmente sul suolo tedesco;

2) se mi sono anmeldato e (come nel mio caso) tempo fa e decido solo ora di avere un'assicurazione sanitaria tedesca, dalla data del mio Anmeldung si vedrà che io sono qui in Germania da qualche tempo. A quel punto può essere (ma non e' detto!) che la compagnia assicurativa voglia le prove della mia copertura sanitaria dal momento in cui ho messo piede sul suolo tedesco, e qui scatta la seccatura.
Dovro' infatti richiedere alla ASL il famigerato modulo E104 ( che ora e' in via di sostituzione con il nuovo modello SEDs)
modulo che attesta la mia copertura sanitaria in Italia fino al giorno in cui viene emesso...dal giorno seguente infatti, a quanto ho capito, si perde la copertura sanitaria nel nostro paese!!!
(ambberlino.esteri.it/Ambasciata_Berlino/Menu/Informazioni_e_servizi/Servizi_consolari/Assistenza/Sanitaria_e_sociale/)

Correggetemi pure se sto dicendo stupidaggini, lo scopo ultimo di questo Blog e' uscire dalla confusione ma soprattutto dal PANICO!!!!

ps: ho appena trovato un altro Blog utilissimo sull'argomento...
berlinocacioepepemagazine.com/krankenkasse-lassicurazione-sanitaria-in-germania-spiegata-punto-per-punto-7445/

Ciao approvo in pieno quello che e sucesso a te per l´assicurazione tedesca e sucesso anche a mia figlia hanno voluto le prove come erano coperte da assicurazione in italia poi ha telefonato il dattore di lavoro anche lui assicurato presso la stessa compagnia e come per miracolo si e´risolto tutto.
L´iscrizione all´AIRE e´ obbligatoria


L'Ufficio Anagrafe è competente per l'Anagrafe dei Cittadini Residenti all'Estero (AIRE).

La legge n.470 del 1988 stabilisce che tutti i cittadini italiani che trasferiscono all'estero la loro residenza devono, entro 90 giorni dalla data di arrivo nel Paese di destinazione, fare apposita dichiarazione presso il competente Ufficio consolare.
Deve iscriversi anche chi é emigrato prima dell'entrata in vigore di questa Legge e solo se il soggiorno é superiore ai 12 mesi.

L'iscrizione all'AIRE è necessaria per ottenere tutti i documenti e i certificati che sono rilasciati dall'Ufficio consolare. Anche per poter richiedere il rilascio o il rinnovo del passaporto occorre aver adempiuto al predetto obbligo. Inoltre, una volta iscritti nel sistema informatico del Consolato, tutte le pratiche potranno essere svolte in tempi sensibilmente più brevi.
qui parla di obligo al mio paese obbligo e obbligatorio.

ciao Bodale , sei un sardo a berlino come me ?

-per quanto riguarda l Aire , ribadisco che non e obbligatorio,infatti non ce nessuna sanzaione. sarebbe solo un dovere, e anche un opportunita per il cittadino.

-per quanto riguarda l assicurazione sanitaria,questa storia dell italia che paga l assicurazione ad un italiano all estero e una stupidata. non e affatto vero,e me lo hanno confermato diversi uffici tra cui l AOK.
l 'italia non potra mai pagare le rate mensili dell assicurazione tedesca di un cittadino italiano all estero, per il semplice fatto che in italia il sistema sanitario e diverso, e quindi non e previsto che lo stato paghi mensilmente una quota a qualcuno.

in germania ogni cittadino deve essere assicurato,perche cosi e organizzato il sistema sanitario tedesco.
poi in base al reddito o in base a cio che si fa, o si viene esentati (quindi paga il job center se si hanno i requisiti) oppure si paga di tasca la quota minima (come e successo a me).
in teoria si dovrebbe aprire un contratto assicurativo ,non appena si fa l anmeldung , perche da all ora si e ufficialmente residenti in germania.

chiaramente se non si hanno particolari problemi, non credo che la propia assicurazione sanitaria vada a vedere se dalla dato di residenza si abbia fatto immediatamente un assicurazione.
bensi i problemi ci sono quando  si inizia a lavorare in germania. il datore di lavoro (la maggior parte ) chiedono i documenti per assicurare il dipendente (almeno l assicurazione come minijob o nebenjob la fanno) e quindi a questo punto si deve andare all inps tedesca e chiedere il codice fiscale (steuernummer) e aprire un assicurazione sanitaria.

una volta che si apre l assicurazione sanitaria , questa deve essere pagata per forza ogni mese.
ad esempio, se inizio a lavorare oggi assicurato, e tra tre mesi perdo in lavoro, e rimango due mesi disoccupato,in quei due mesi chi paga l assicurazione? quando ero occupato, l assicurazione la pagava il datore di lavoro , se la busta paga e di almeno 450 euro ( meglio 460 euro) altrimenti se la busta paga e inferiore ,dovrebbe essere il job center a pagare l assicurazione. per avere l aiuto del job center bisogna avere dei requisiti, che aime non sono molto chiari.
in ogni caso se si e appena arrivati in germania e si chiede da subito l aiuto sara un po diffcile ottenerlo.
nel caso non si abbia diritto all aiuto del job center, si dovrebbe pagare di tasca l assicurazione.
consiglio a chi si trova in questa situazione ,di andare alla propia assicurazione e informarsi, perche l oro non mandano subito la lettera.
nel mio caso , ad esempio, l hanno mandata subito (io sono rimasto due mesi disoccupato , dopo un periodo di occupazione.il job center non mi aiuto, anche se l aiuto mi spettava, e ora devo pagarmi i due mesi di tasca), ma so di altre persone che sono rimaste disoccupate per molti mesi e non hanno ricevuto nessuna lettera, ma dopo un po e arrivato il conto totale.loro dicono che bisogna pagare per forza anche a rate, ma bisogna pagare.

per quanto riguarda l E104 , questo non e altro che l estrattoconto contribbutivo italiano che si puo richiedere on line attraverso l account inps on line.
io lo chiesi perche , siccome insistetti con l aok , in quando dicevo che ero italiano , e che avevo l assicurazione italiana , infatti le feci vedere la tessera sanitaria italiana, l oro alla fine mi disero, ok portaci l E 104.
io lo chiesi on line e lo portai e loro mi dimostrarono che nei mesi in cui ero disoccupato in germania , nessuno aveva versato soldi per me.



la tessera sanitaria italiana puo essere usata (anche se non e molto legale ) al primo impiego, cosi il datore puo assicurare senza versare contribbuti.in effetti non si e assicurati, e solo una cosa di facciata per emettere le buste paghe,perche lo stato italiano non puo pagare delle tasse tedesce(non previste dallo stato italiano) e poi tu fai reddito in germania.
ho conosciuto persone che sono state assicurate cosi. in ogni caso, in probblemi si hanno una volta aperta l assicurazione. prima non dovrebbero esserci problemi, salvo non si facciano assurdita dove la legge si sente costretta a controllare .

Salve a tutti,

anche io sto cercando di barcamenarmi tra le varie testimonianze che trovo in giro, anche perchè, come ha scritto Bodale, vengono chiamati in causa due sistemi diversi e apparentemente "non comunicanti", quello tedesco e quello italiano e, passando per i canali ufficiali, si fatica a venirne a capo.

In merito al link (berlinocacioepepemagazine.com/krankenkasse-lassicurazione-sanitaria-in-germania-spiegata-punto-per-punto-7445/) che ha riportato Bodale, la ragazza che lavora all'AOK risponde così a due domande:

6) Se mi iscrivo ad una Krankenkasse dopo mesi oppure anni che sono in Germania, posso correre il rischio di pagare degli arretrati?
Si, c’è questo rischio. Al momento dell’iscrizione alla Krankenkasse vi verrà sempre richiesta la vostra prima Anmeldung. Quindi dovrete dimostrare l’esistenza della vostra copertura sanitaria dal giorno dell’Anmeldung, ed eventualmente pagare gli arretrati dei mesi in cui non eravate coperti. Per fortuna, in aiuto di molti cittadini europei accorre il modello E104, che certificando i vostri periodi di copertura assistenziale nel paese europeo di origine (NOTA BENE: i cittadini italiani iscritti all’Aire escono dal sistema sanitario italiano), vi salva da un bel po’ di grattacapi. Trovate informazioni più specifiche sul modello E104 sul sito dell’ambasciata italiana a Berlino

7) Si può vivere in Germania senza iscriversi alla Krankenkasse ma facendo affidamento solo alla tessera sanitaria europea? Se sì, quali sono le conseguenze di questa scelta?
La tessera sanitaria europea se usata all’estero copre solo le emergenze ma non le visite di routine ed in generale le cosiddette prestazioni pianificate. Ne consegue che senza una copertura assistenziale tedesca, capiti che vi venga richiesto di pagare privatamente i controlli di routine. Un altro problema che potrebbe insorgere è quello, come dicevamo prima, di dover pagare gli arretrati nel momento in cui si scelga o si sia obbligati ad iscriversi ad una Krankenkasse.

Che risulti poi snervante ottenere l'E104 o moduli sostitutivi, è un altro discorso...

Un'altra esperienza interessante della quale ho letto è riportata a questo link (dieberlinerinnen.wordpress.com/2014/08/15/krankenkasse-for-dummies-assicurazione-sanitaria-in-germania/), dove si dice che per poter sottoscrivere un'assicurazione sanitaria tedesca è necessario prima chiudere quella nazionale italiana (cosa che avviene automaticamente con l'iscrizione all'AIRE, o in modi a me sconosciuti per altre vie).

In diversi siti (anche qui, vado a testimonianze!) si dice che l'Anmeldung non comporta per definizione il cambio di residenza, ma corrisponde più che altro ad un cambio di domicilio, con relativo mantenimento della residenza e dell'assicurazione sanitaria italiana. Questo non significa comunque che l'Italia paghi le rate mensili, ma piuttosto che, almeno in caso di emergenza, eventuali spese mediche affrontate dal sistema sanitario tedesco verranno rimborsate dal sistema italiano. L'effettivo cambio di residenza (con perdita/acquisizione dei diritti relativi) avviene alla registrazione all'AIRE, che andrebbe fatta entro 3 mesi dal cambio di indirizzo e/o (anche qui non mi è molto chiaro) entro 12 mesi dall'espatrio, o che "può anche avvenire d’ufficio, sulla base di informazioni di cui l’Ufficio consolare sia venuto a conoscenza" (Ministero degli Esteri: esteri.it/mae/it/italiani_nel_mondo/serviziconsolari/aire.html).
Per interesse: sito 1: gxautoberlinesi.wordpress.com/2013/05/14/berlino-istruzioni-per-luso-anmeldung-e-aire/, sito 2: berlinandout.eu/2011/02/05/vademecum-dellemigrante-alcune-delle-cose-da-sapere-prima-di-trasferire-baracca-e-burattini-a-berlino/, sito 3: italianiaberlino.it/2009/12/11/lassicurazione-sanitaria-krankenkasse/, nel quale c'è un commento che dice:

per esperienza personale e molte telefonate ad uffici ULSS, AIRE e Krankenkasse : alcune Krankenkasse richiedono l´arretrato, nel caso la tua te lo chieda rispondi che : sei sempre stata coperta dalla assicurazione san. italiana.Se non dovesse bastare (come nel mio caso) richiedi all´ULSS tramite qualcuno in Italia con delega il MODULO E104 e fai una copia per la Krankenkasse. Quel documento per loro (Krankenkasse ted.) convalida la copertura fino alla data di emissione dello stesso. All´USSL non interessa la data del tuo anmeldung in Germania ,se chiedono di loro che ti trasferisci ora (finche´ non ti iscrivi all´AIRE per ULSS risulti ancora coperta dall´Italia). Saluti

Insomma, questo è quanto ho dedotto leggendo in giro. Per me ha senso che, una volta iscritti ad una Krankenkasse, si debba continuare a pagare l'assicurazione anche senza lavoro, perchè a quel punto non si è ormai più coperti dall'assicurazione italiana. Ha ugualmente senso che si smetta di pagare l'assicurazione tedesca una volta ottenuto l'Abmeldung.
In ogni caso, lungi da me far scaturire polemiche o discussioni in un campo nel quale non sono assolutamente competente. Se mai mi capiterà, vi porterò la mia (ennesima) testimonianza!

Vorrei dare il mio contributo/parere:

Mi sembra di aver capito che trasferendosi in Germania in cerca di lavoro se lo trovi e poi lo perdi e il jobcenter non continua a supportarti devi continuare a foraggiare il sistema Krankenkassen Tedesco pagando di tasca tua!
Inoltre per esser rispettoso dei doveri di cittadino italiano che va all'estero e pensa di starci per + di un anno mi dovrei iscrivere all'AIRE...

primo: perche' devo pagare 150 euro al mese o + se non usufruisco dei servizi sanitari tedeschi? Perche' devo pagare se sono disoccupato o "arbeitsucher"? Il jobcenter ti supporta a certe condizioni, non ti aiuta a trovare un lavoro adeguato e ti "ingabbia".
Il trasferimento di residenza lo faro' una volta trovato un lavoro stabile in Germania...Logico o no?
Dopo saro' ben felice di pagare krankenkasse, tasse, etc ....

secondo: perche' dovrei iscrivermi all'AIRE spendendo quattrini per raggiungere il consolato di Hannover o Berlino o Monaco se sono senza lavoro? Per avere quali vantaggi? Tutte le volte che ho avuto necessita' di fare documenti mi sono organizzato per le ferie o chiedendo a parenti dopo mia delega.

Credo che sia "giusto" per me rimanere ufficialmente un turista, ma che in realta' vive in Germania cercando di costruirsi una vita migliore.

PS mi e' arrivata la richiesta della Krankenkasse di dire che assicurazione mi ha coperto da quando il jobcenter
non mi copre +, gli mandero' il modulo allegato dicendo che mi copre quella italiana...Sperando che non mi rompano + ...

Ciao Toniberlin,
Puoi chiarirmi cosa ti hanno dimostrato quelli dell'AOK dopo che gli hai dato il modello E104?

Mi sembrava di aver capito che devi avere una copertura/assicurazione sanitaria in Germania e non che devi dimostrare che qualcuno ha pagato per te la Krankenkasse...
La tessera sanitaria europea ti copre nel caso tu usufruisca del servizio sanitario (spesso paghi in anticipo) in Germania, ma se non vai dal medico perche' dovresti continuare a pagare visto che sei cittadino Italiano e "paghi" in Italia?
Forse se si perde il lavoro in Germania e' bene de-registrare la propria iscrizione alla loro anagrafe per non aver grattacapi?
Mah!?

X pincopalla,

Sono nelle tue stesse condizioni, non sono più col jobcenter ed aspetto che quelli della TK mi mandino qualcosa. Sono curioso di sapere se hai mandato alla tua assicurazione il mod 104 e cosa ti hanno risposto. Se basta quello per disdire la propria assicurazione senza dover per forza averne un'altra (dato che al momento non ho un lavoro con contratto), sarebbe una buona notizia.

Un saluto

Ciao, sono piu o meno nella tua stessa situazione di quando hai scritto il commento : il mio anmeldung risale alla metà di agosto e vorrei aprirmi ora un'assicurazione sanitaria per lavorare con partita iva. si parla quindi di tre mesi senza assicurazione sanitaria, è un periodo abbastanza corto oppure le assicurazioni possono chiedermi arretrati, o farmi multe? eventualmente "basta" reperire il foglio E104, ma se un domani volessi ritornare in italia, avrebbe un costo tornare ad essere coperti dalla asl italiana?

Io, prima di partire da Brescia mi informai presso il Consolato di Bremen il quale mi informo' che e' OBBLIGATORIO,una volta fatto l almeidung,iscriversi all AIRE.

Nuova discussione

Traslocare in Germania

Consigli per preparare un trasloco in Germania

Voli per la Germania

I prezzi migliori per il tuo biglietto aereo in Germania