Close

vivere in portogallo

:) con una pensione io e mia moglie di € 2000 netti andando a vivere in portogallo in un appartamento in affitto  riuscirei a vivere dignitosamente senza stare qui in Italia ?

grazie a tutti quelli che volessero rispondermi

Ciao busker,

ti dò il benvenuto su Expat.com!  :)

Saluti,

Francesca

assolutamente si
c'è gente che vive  con 400 al mese algarve sicuramente e' il posto piu ricco mentre una volta era il nord/industria 
da quando le donne x colpa degli uomini deboli hanno preso il potere , tutta l'economia e' crollata bloccata fermata chiusa ,,ugualmente come in italia
sai benissimo che e' proibito lavorare , concessioni autorizzazioni permessi licenze eccecc quindi il nord e' diventato il piu' puro e bello da vivere (io amo nazare' e peniche )e l'algarve e'sinonimo di  turismo,,troverai sia situazioni per facoltosi inglesi sia per ceto medio ,, analizza bene i posti ,, ti consiglio un camper a noleggio ,, fatti anche tutta la costa vicentina da  porto covo in giu li e' economicissimo vivere  , molte persone hanno comperato casa sui 20.000 , pian piano vedrai un portogallo che giustamente sta cadendo a pezzi come italia , ti consiglio di venire per un paio di mesi invernali ,, trovarai migliaia di camper di tutto il mondi pieni di vecchietti come noi ,, e' bellissimo il portogallo e la gente molto buona e gentile similmente alla grecia , ti consiglio tavira , e luz ti consiglio piccoli entroterra a pochissimo dalla spiaggia se vuoi fermarti ma inizialmente assolutamente CAMPER !!

fandango58 :

assolutamente se hai 2000 metti via 1000 al mese
c'è gente che vive  con 400 al mese la paga minima statale e' 480 ,, moltissima gente guadagna 800 ed ha famiglia ,algarve sicuramente e' il posto piu ricco perche' occupato dai pensionati inglesi ,mentre una volta era il nord/industria 
da quando le donne x colpa degli uomini deboli hanno preso il potere, infilandosi nel servizio pubblico e facendo una scalata sociale all interno delle amministrazioni pibbliche che ha dell incredibile, tutta l'economia e' crollata bloccata fermata chiusa ,burocratizzata da leggi e leggine ugualmente come in italia concessioni autorizzazioni permessi licenze eccecc quindi il nord e' diventato il piu' puro e bello da vivere e povero (io amo nazare' e peniche )e l'algarve e'sinonimo di  turismo,e ricchezza,troverai sia situazioni per facoltosi inglesi sia per ceto medio ,, analizza bene i posti ,, ti consiglio un camper a noleggio ,, fatti anche tutta la costa vicentina da  porto covo in giu li e' economicissimo vivere  , molte persone hanno comperato casa sui 20.000 , e ristrutturata pian piano vedrai un portogallo che giustamente sta cadendo a pezzi come italia , ti consiglio di venire per un paio di mesi invernali ,, trovarai migliaia di camper di tutto il mondi pieni di vecchietti come noi ,, e' bellissimo il portogallo e la gente molto buona e gentile similmente alla grecia , ti consiglio tavira , e luz ti consiglio piccoli entroterra a pochissimo dalla spiaggia se vuoi fermarti ma inizialmente assolutamente CAMPER !!

il portogallo e' un mondo all' antica che muore ,devi assolutamente visitarlo palmo a palmo ogni luogo ogni paese sara' una bellissima sorpresa un castello un ponte una villa signorile ,, tantissimi ricordi e particolari curatissimi , tutto trasmette eleganza e non sciatteria ,, abitare come pensionato e' semplicissimo loro sono aperti sociali gentili , non come gli spagnoli ti meraviglierai come ti sentirai a casa tua IMMEDIATAMENTE , farai un sacco di amicizie , cose di altri tempi , e una parola loro vale ..ti ripeto non buttarti a prendere un posto in affitto subito ,,noleggia un camper !! spiagge mozzafiato,cucina buonissima e gente simpatica ,, questo e' il portogallo !!!

com'è andata?

io vivo a lisbona da un'anno dove ho aperto un'attività di bed and breakfast,diciamo che mi aspettavo molto di più in termini economici ,purtroppo il portogallo è un paese povero e per un giovane con ambizioni non è certamente consigliato.tra l'altro il clima ,pur essendo abbastanza gradevole,non è paragonabile a quello brasiliano o del centro america.per quanto mi riguarda è stata un'esperienza ma vivere sempre qui assolutamente no.
lo sconsiglio vivamente a tutti quelli che cercano di prenderlo in considerazione per lavoro.
forse potrebbe essere adatto ai pensionati ,per chi è in cerca di opportunità no.

signora con duemila euro al mese di pensione ,fossi in lei,sceglierei panama o santo domingo.
lasci perdere il portogallo.

Stiamo per partire da Perugia in 4 col mio camperino, una volta lì abbiamo intenzione di trovare un bel campeggio e, per muoverci con più disinvoltura, prendere una piccola auto a nolo, vogliamo girare tutta la costa del Portogallo da nord a sud per poi scegliere un luogo dove trasferirci definitivamente, siamo due pensionati stufi di farci rapinare dai politici italiani! Puoi consigliarci 3 o 4 campeggi da nord a sud ed il modo migliore e più economico di prendere una piccola auto a noleggio? te ne sarei davvero molto grato! Consigliaci in base alla tua esperienza! Grazie! Massimo

Perchè non il Portogallo visto che per 10 anni non tasserebbe affatto la pensione?

salve ,per quanto riguarda i campeggi non saprei consigliarla,da nord a sud le cose cambiano ,io vivo a lisbona ,nel sud del portogallo,e devo dire che se si volesse parcheggiare qui un camper ci sono diverse opzioni ,ma naturalmente tutte fuori città.per quanto riguarda il noleggio di un'auto,qui le tariffe per un'auto piccola-media non sono alte,partono da 16 euro giornalieri ,naturalmente ci sono diverse società di autonoleggio ,ha solo l'imbarazzo della scelta,dia un'occhiata su internet e ne troverà quante ne vuole.anche in aereoporto ci sono le classiche compagnie con tariffe senz'altro molto buone.
l'unico consiglio che posso darle è di valutare attentamente prima di fare questa scelta, tutti i pro ed i contro.nel vivere in portogallo.
io non so se lei è pensionato e se vorrebbe eventulamente aprire anche un piccolo business qui,ma posso dirle che come pensionato potrebbe essere una buona soluzione di vita ,come business assolutamente no.
naturalmente le consiglio qualche posto di mare e non le grandi città,che pur rimanendo al di sotto della media europea sono comunque molto più costose,lisbona in particolare(pensi che acquistare un'appartamento di 120 mq in buone condizioni,in città ,non si spende meno di 250000 -300000 euro).
come pensionato però avrebbe sicuramente degli sgravi fiscali che le permetterebbero una vita dignitosa,chiaramente dipende poi dal reddito di una persona.
se comunque avesse bisogno di qualche consulenza o consiglio mi contatti.
a presto.
buona fortuna!!

salve sono nuovo della discussione.Ho 63 anni sto aspettando la pensione che al massimo otterro tra 4 anni. dispongo di adeguato contante per arrivare al momento di percepirla. il mio assegno mensile lordo non sara inferiore ai duemila euro. Sono stufo di vivere in mezzo a gente corrotta falsa dal linguaggio perverso ingannatrice taglieggiatrice io che mi reputo attivo frugale onesto e amante della equita, Pertanto sto pensando ti tentare di terminare la mia esistenza tra gente onesta e sincera e leggo che i portoghesi godono fama di essere un popolo ricco di buone qualita e vorrei provare a viverci e se decidesse che laggiu sara la mia tomba venderei o anche svenderei tutte le mie proprieta in Italia per non tornarci piu. Resto perplesso nel  venire a sapere che il portogallo detassa le pensioni INPS private degli Italiani e a questo punto comincio a immaginare che il paese potrebbe essere contaminato da mediatori, speculatori e comunque da pensionati che si trasferiscono piu o meno fittizziamente per lucrare piu che per godere delle qualita morali di una popolazione. Insomma mi ritroverei a vivere con parte di quelle persone con le quali non voglio avere piu niente a che fare.
Cosa ne pensate Voi che come me cercate un posto perche ci stanno degli uomini e non perche attratti dalle convenienze fiscali.
Grazie Atimos

salve ,leggendo il suo post e le sue perplessità riguardo la posizione fiscale posso in parte darle ragione.
non tutte le pensioni sono detassate,anzi.non è un problema di speculatori ma di governo portoghese che in quanto ad efficenza ed onestà non è tanto diverso,purtroppo,da quello italiano.anzi gli scandali non mancano .
lo dico da italiano che vive in portogallo da due anni e conosce il sistema legale e fiscale portoghese.
poi dal punto di vista umano le qualità sono senz'altro buone,diverse dalla falsità italiana.
il suo ragionamento comunque richiede una profonda analisi ,se vuole mi contatti in privato che le spiego alcune cose.

saluti.

Moderato da Francesca 2 anni fa
Motivo : A tutela della tua privacy comunica dati personali tramite la messaggeria privata del sito
atimos :

salve sono nuovo della discussione.Ho 63 anni sto aspettando la pensione che al massimo otterro tra 4 anni. dispongo di adeguato contante per arrivare al momento di percepirla. il mio assegno mensile lordo non sara inferiore ai duemila euro. Sono stufo di vivere in mezzo a gente corrotta falsa dal linguaggio perverso ingannatrice taglieggiatrice io che mi reputo attivo frugale onesto e amante della equita, Pertanto sto pensando ti tentare di terminare la mia esistenza tra gente onesta e sincera e leggo che i portoghesi godono fama di essere un popolo ricco di buone qualita e vorrei provare a viverci e se decidesse che laggiu sara la mia tomba venderei o anche svenderei tutte le mie proprieta in Italia per non tornarci piu. Resto perplesso nel  venire a sapere che il portogallo detassa le pensioni INPS private degli Italiani e a questo punto comincio a immaginare che il paese potrebbe essere contaminato da mediatori, speculatori e comunque da pensionati che si trasferiscono piu o meno fittizziamente per lucrare piu che per godere delle qualita morali di una popolazione. Insomma mi ritroverei a vivere con parte di quelle persone con le quali non voglio avere piu niente a che fare.
Cosa ne pensate Voi che come me cercate un posto perche ci stanno degli uomini e non perche attratti dalle convenienze fiscali.
Grazie Atimos

Attualmente vivo in Spagna. Da oltre un ventennio. Quello che scrivi dell'Italia, lo potrei attribuire alla Spagna in almeno uguale misura ...
Siccome Portogallo e Spagna formano una stessa penisola, ti dico volentieri della differenza fra queste due facce (una rivolta a est e Mediterraneo, l'altra a ovest e Atlantico...):   la Spagna tanto ci spaventa (risparmio i dettagli, ma la camera degli avvocati ha denunciato det. fatti a Bruxelles, quest'ultima ha ammonito la Spagna, ma questa per il momento prosegue a modo suo, imperterrita) per cui -almeno io (altri invece tornano ai loro paesi d'origine, Francia, Germania, Inghilterra...) pensavo di venire in Portogallo -paese altrettanto in crisi o fors'anche più, ma che a differenza della Spagna (e...perché no, dell'Italia!) ha avuto un bel lampo di genio:  introdurre questa modalità di residenza non abituale (designazione atta a distinguerla dalla comune residenza, nel senso ci carta di residente di tipo classico usuale) che concede PER LA DURATA DI 10 ANNI l'esenzione fiscale sulle pensioni estere (e ad altre categorie -per altri introiti che non sono -per età ovviamente- pensionistici- di professionisti, artisti inclusi, e "cervelli" = che apportino sapere e lavoro al Paese!).   L'idea qual'è ?   Facciamo venire gente che ben contenta del risparmio sulle tasse, spenderà qualcosa qua e là, facendo muovere il commercio, per cui migliorando le finanze anche dello Stato, alzare un po' di vendite immobiliarie ecc. E -dopo questi 10 anni in cui si saranno abituati a stare bene da noi- resteranno e pagheranno poi le tasse come tutti gli altri cittadini.      L'idea è anche di non avere e vivere solo del turismo estivo -nell'Algarve per es.- ma di "popolarla" in modo stabile e quindi redditizio su tutto l'arco dell'anno.     Non credo quindi che vi siano grandi rischi di altra natura. Piuttosto posso dirti per esperienza che qui in Spagna, come anche altrove, certa gente si è "infiltrata" ad ogni modo e lo fa appunto ovunque.   Non è certo a quello che possiamo e dobbiamo pensare. Né illuderci di poter "controllare il mondo" e neppure quello piccolo circostante.   Il mondo semmai si trasforma nella misura in cui ognuno di noi si dispone a una buona trasformazione e disposizione e disponibilità interiore propria....    La sicurezza e certezza assoluta non la trovi da nessuna parte. Specie con i tempi che corrono appunto....   Ci vuole un po' di audacia e di gusto-piacere per avventurarsi. Auguri e....tuffati! Vale a dire: osa!

Fox, ma che dici? la detassazione delle pensioni è regolata da accordi internazionali bilaterali e spetta a TUTTI i pensionati provenienti dal settore privato,non si capisce con quale logica, ma sono esclusi da questi accordi i pensionati provenienti dal pubblico. Da quello che affermi tu pare che sia a discrezione del governo portoghese detassare o meno un pensionato, ma stai scherzando!?

Concordo con Virginia!

Buona sera Massimo Primo, sono della zona di Perugia ed anch'io con mia moglie avremmo intenzione di trasferirci in Portogallo, possibilmente la zona di Sines. Visto che sei stato in Portogallo questa estate che buone nuove porti? Grazie

Ciao Mauro, per vari motivi non sono ancora andato in Portogallo ma proprio oggi ho finalmente prenotato il volo per me e la mia compagna: andata 25/11 e ritorno 1/12 tutto da e per Ciampino. Ho già prenotato anche un'auto a Lisbona in modo da poterci spostare in Algarve ma non trascurando le zone intermedie come quella che avete scelto voi che mi sembra molto carina. Voi siete già andati qualche volta? Avete scelto una casa o dovete ancora farlo?Teniamoci in contatto, saluti! Massimo

MassimoPrimo :

Fox, ma che dici? la detassazione delle pensioni è regolata da accordi internazionali bilaterali e spetta a TUTTI i pensionati provenienti dal settore privato,non si capisce con quale logica, ma sono esclusi da questi accordi i pensionati provenienti dal pubblico. Da quello che affermi tu pare che sia a discrezione del governo portoghese detassare o meno un pensionato, ma stai scherzando!?

Non è del tutto cosí...:  gli accordi bilaterali stabiliscono una parte della questione soltanto -come per esempio per evitare che ci sia una doppia imposizione-.  Tuttavia, è il paese dove ci se reca e dove quindi poi si risiede che decide in che misura e come vengono tassati i residenti -in pensione, oppure no-.  L'evidenza di questo fatto è proprio data da questa condizione speciale di residente non abituale introdotta dal Portogallo. Su questa decisione e condizione particolare non ha da decidere nessun altro paese di origine del cittadino che si trasferisce in Portogallo.   Mentre invece, chi stabilisce quale pensione venga tassata al luogo di erogazione, e quale invece no, dipende da ognuno dei due singoli paesi e dai sopraccitati accordi bilaterali.  Non sono peró italiana e quindi, leggendo sempre del vostro problema INPS ho inteso che il problema l'abbiate con l'Italia.  Come detto, sono questioni in parte stabilite da ognuno dei paesi singolarmente, non soltanto per accordi bilaterali dunque.

Buongiorno LaviniaVirginia, ricapitolando:
1- gli accordi bilaterali (firmati anche da Italia e Portogallo) stabiliscono che chi prende la residenza in un'altra nazione venga tassato solo in quella nazione. Per i pensionati, però, ciò vale solo per quelli provenienti dal settore privato, gli altri continueranno ad essere tassati in Italia anche se trasferiscono la loro residenza altrove.
2- E' ovvio che la tassazione cui si verrà sottoposti una volta presa la residenza in un'altra nazione sarà stabilito unicamente da quella nazione.
3- Nel caso del Portogallo, questa nazione ha stabilito di non tassare affatto per 10 anni coloro che prenderanno lì la "residenza non abituale". Ciò stabilito, non è che ci sia, da parte dello Stato Portoghese, un qualche margine di discrezionalità, è così per TUTTI quelli indicati nel punto 1. E' su questo punto che mi sono trovato in disaccordo con te, perchè sembrava che tu, invece, dicessi che lo stato portoghese possa decidere caso per caso non si sa bene con quale criterio.
Cordiali saluti
Massimo

La Vs. discussione, cari laviniavirginia e massimoprimo, è stata utilissima per chiarire ulteriormente come si deve intendere applicabile questo accordo. grazie e, spero, a presto in portogallo. franco

in Portogallo ci siamo stati due volte, ci piace la gente ed i luoghi, da non trascurare il minor costo della vita ed il clima, ci piace Sines perché non è distante da Lisbona aeroporto, e perché non non è proprio una località molto turistica, ad un km dal mare i prezzi degli appartamenti sono la metà. Inizialmente ci piaceva di più l'Algarve, zona da Faro verso la Spagna, ma i collegamenti aerei non sono il massimo da Faro. Io ti vorrei dare il mio cell. ma senza metterlo in rete non so come fare. Noi abitiamo a Bastia Umbra. Quando torni dal Portogallo ci potremmo  sentire in un qualche modo. Buon viaggio e buona vacanza.

Ciao MassimoPrimo ti ho mandato un messaggio ma l'ho inviato senza rileggerlo e mancava la risposta per te. Non ho saputo modificarlo. Abbi pazienza ma è la prima volta che sono su questo blog e non sono molto pratico. Di nuovo buona vacanza e buon viaggio.

Vediamoci su facebook: Massimo Vecchietti. Lì possiamo anche scriverci privatamente. Saluti

caro massimo come fai a credere di sapere tutto se nemmeno sei stato una volta in portogallo?
io ci vivo da tre anni e conosco bene come funzionano le cose pur non essendo un commercialista o avvocato ,ma ho delle attività per cui qualcosa dell'aspetto fiscale ne conosco.
comunque ti consiglio prima di tutto di fare un giro e poi informarti bene sul posto prima di azzardare qualsiasi ipotesi.
gli accordi bilaterali esistono da tempo da ricorda che comunque spetta poi ad ogni singolo paese le varie applicazioni di questi accordi.
saluti e auguri.

MassimoPrimo :

Buongiorno LaviniaVirginia, ricapitolando:
1- gli accordi bilaterali (firmati anche da Italia e Portogallo) stabiliscono che chi prende la residenza in un'altra nazione venga tassato solo in quella nazione. Per i pensionati, però, ciò vale solo per quelli provenienti dal settore privato, gli altri continueranno ad essere tassati in Italia anche se trasferiscono la loro residenza altrove.
2- E' ovvio che la tassazione cui si verrà sottoposti una volta presa la residenza in un'altra nazione sarà stabilito unicamente da quella nazione.
3- Nel caso del Portogallo, questa nazione ha stabilito di non tassare affatto per 10 anni coloro che prenderanno lì la "residenza non abituale". Ciò stabilito, non è che ci sia, da parte dello Stato Portoghese, un qualche margine di discrezionalità, è così per TUTTI quelli indicati nel punto 1. E' su questo punto che mi sono trovato in disaccordo con te, perchè sembrava che tu, invece, dicessi che lo stato portoghese possa decidere caso per caso non si sa bene con quale criterio.
Cordiali saluti
Massimo

Il criterio-condizione per ottenere questo famoso permesso-status di Non-habitual resident (che coincide con il periodo di 10 anni non tassati ecc.ecc.) è che non sia stati residenti (ossia regolari) durante i 5 anni precedenti questa propria richiesta di "non-habitual".  E sí! Infatti uno potrebbe già essere stato residente lí e dirsi "mo me ne vado per 1-2 anni all'estero, cosí poi rientro come un novellino e faccio questa bella richiesta poi non devo più pagare le tasse per 10 anni".... Nossignori, non te la fanno tanto facile per questo e nonostante sembrerebbe ovvio poter controllare (telematicamente o...sui registri).  Ma la premessa sarebbe quella di avere già un sistema informatico più che decente o...che ne so io - fatto sta che scavano anche alla grande -a seconda del funzionario di turno, probabilmente- e quindi... Cosí automatica la cosa non è. Di regali non ne fanno con la benda sugli occhi o poco meno....
In quanto poi al tuo punto 2 -quello della supposta ovvietà..., ho letto da qualche parte su questi post di casi in cui chi sperava nella detassazione da parte dell'Italia si è trovato, invece, con la doppia tassazione!  Motivo: avere qualcosa nel Bel Paese induce l'Italia a decidere che ti vogliono tenere....come residente da tassare. Questo indipendentemente da che tu prenda la residenza o la voglia prendere in un altro posto.   Quindi: fate attenzione...
Qui non si tratta di stare a opinare, di vedere "chi ha ragione" in tal senso.  Qui si tratta di sapere a cosa si va' incontro.  Poi....a ognuno la propria decisione!
Auguri,
lavinia

Grazie per gli auguri! Non ho detto di sapere tutto ma l'essenziale si. Confermo quello che dici: ogni Stato, nell'ambito degli accordi bilaterali che ha sottoscritto, è libero di imporre le tasse a suo piacimento e non mi pare di aver affermato il contrario, ho solo detto, e confermo, che il Portogallo ha deciso di non tassare per 10 anni i pensionati stranieri che prendono la residenza fiscale  e che non l'abbiano mai avuta nei 5 anni precedenti.. Se hai informazioni diverse perchè non ce le racconti per bene a beneficio di tutti? Grazie! PS: Ho programmato il mio primo viaggio in Portogallo per la fine di novembre.

Lavinia,è ovvio che chi non ha i requisiti giusti può avere delle difficoltà ad esempio se è già stato residente in Portogallo nei 5 anni precedenti! Se poi uno ha una attività in Italia è ovvio che l'Italia pretenda di continuare a tassarlo anche se si trasferisce all'estero, ma sono casi particolari! Qui intendevo parlare di un pensionato "privato" che non ha attività lavorative in Italia ma magari ha una o più case e basta. In questo caso "standard" a parte le lungaggini burocratiche sia italiane che portoghesi (possono volerci anche più di 8 mesi per ottenere la pensione lorda dall'Italia ma poi ti arrivano gli arretrati) non dovrebbero esserci sorprese!

Sono intenzionato a trasferirmi nella zona di Argave. Sono un pensionato e vivo da solo, mi piacerebbe prendere in affitto una casa vista mare oppure una casetta indipendente con giardino. Come faccio a cercare dal' Italia questo tipo di abitazione?  Anche se è preferibile recarmi direttamente sul posto, vorrei avere qualche idea e consigli su come muovermi. Grazie in anticipo e se mi legge qualche pensionato italiano mi farebbe piacere avere qualche suo consiglio e opinione. Qualcuno suggerisce di noleggiare un camper, in Italia è costosissimo e in Portogallo?

salve buona sera,vivo e lavoro in portogallo da due anni,per quanto riguarda l'algarve dovrebbe ,se possibile,essere piu chiaro riguardo la località.l'algarve è una regione all'estremo sud del portogallo,le città più conosciute sono -Faro (che è la capitale)loule(un centro carino),lagos (meta turistica ,con vita però esclusivamente solo in estate)ecc .l'algarve comunque è sul mare ,per cui non credo sia molto difficile trovare un'abitazione in affitto,consideri comunque che i prezzi non sono bassi ,poi dipende molto dal tipo di locazione.per quanto riguarda i camper in affitto ,non posso esserle utile,non conoscendo il prodotto,ma posso dire tranquillamente che affittare un'auto è piu costoso che in italia.spero di esserle stato d'aiuto,se vuole altre informazioni mi contatti pure in privato.grazie-

Grazie dell'interessamento. Infatti pensavo a Faro o Ioule. Come immaginavo, alcune agenzie fanno tutto facile. Dovrei recarmi a Faro per una settimana, mi aiuteranno a trovare la casa adatta alle mie esigenze e poi fare tutti i documenti, compreso richiesta di residenza, domanda trasferimento Imps, banca d'appoggio ecc..... Il tutto in una settimana, (mi sembra pochino) ma fattibile per chi svolge solo questo servizio? I paraggi di Faro mi sembrano meravigliosi, è un posto incantevole. Consideri che la mia pensione in Portogallo sfiorerebbe i 3.000 € e da quello che leggo mi sembra che possa vivere abbastanza bene, anche se trovo difficile che in così pochi giorni possa farmi un'idea di dove vivere. Purché non decida di accontentarmi per i primi mesi di quello che trovo e in seguito con calma cambiare sistemazione. Ma mi posso fidare di certe agenzie? Lei mi suggerisce di contattarla privatamente, ma non comprendo come fare.

salve ,non conosco le agenzie personalmente per cui non posso espimere giudizi,posso dirle che io lavoro attualmente a lisbona nel settore alberghiero,collaboro mensilmente con agenzie immobiliari ,parlo portoghese per cui se vuole posso vedere se c'è qualcosa di disponibilie in Algarve,ed in particolare su Faro o Loule,a prezzi giusti senza strozzo.
per quanto riguarda la sua pensione,posso dirle che con 3000 euro ,vivrebbe agiatamente qui in portogallo nonostante la crisi ed il costo di vita ,sensibilmente aumentato in questi ultimi anni.
comunque la sua scelta è giusta e condivisibile ,per quanto riguarda il contatto non so se questo sito mi permette di scrivere il mio indirizzo mail.comunque ci provo.

Moderato da Francesca l'anno scorso
Motivo : A salvaguardia della privacy e per evitare spam indesiderati non inserire contatto email su forum pubblico

ah dimenticavo una cosa.guardi che per fare i documenti è molto semplice e non serve un'agenzia che le chiederà magari un costo piu elevato.per una carta di residenza(in portoghese si chiama Cartào du cidadào )e per un nif(in portoghese è il nostro codice fiscale)bastano quattro ore di mattina.naturalmente per la carta di residenza dovrà dimostrare di risiedere per cui le verrà chiesto il contratto d'affitto.la residenza si fà normalmente alla junta de freguesia che sarebbe più o meno il nostro comune,ogni città in portogallo ha diverse juntas de freguesia ,dipende dal quartiere dove risiede.il nif si fà all'autoridad aduaneira che sarebbe la nostra agenzia delle entrate.a Faro,ad esempio,ne trova diverse.credo siano tre .

rispondo a lellomaggio.
Faccio seguito al messaggio che ti inviato sul profilo personale per riassumerti, in breve, l'esperienza che ha preceduto e contribuito alla mia decisione di trasferire la mia residenza in Portogallo:
- Olhao (7 km. da faro), questa è la località in cui risiederò a partire dal 1° di gennaio p.v.
- Ho soggiornato per 15 giorni (ma l'esplorazione può essere contenuta in 8/10 gg.) in un confortevolissimo B&B a due passi dal mare e dal centro della cittadina, fra l'altro molto caratteristico e ben attrezzato. Piena disponibilità dei Locali per assecondare le esigenze del "turista" favorendo la comprensione della lingua (comprensibile se aiutati dalla lentezza nel parlare e se in possesso di qualche approccio in inglese).
- Il costo dell'assistenza da me ricevuta (completa, validissima e molto attenta) è stato decisamente in linea con le richieste che sento anche nei servizi televisivi. L'assistenza è stata a 360°, dal momento in cui sono sbarcato a Lisbona (ma consigliabile il volo su Siviglia...) fino alla partenza da Olhao per tornare in Italia
- Mi è stato proposto e ho confermato un appartamento in condominio con piscina a 150 mt. dal porto e 100 dal centro cittadino e dai mercati generali del pesce e dell'ortofrutta (non ti dico la meraviglia e la qualità dei prodotti), composto da 2 ampie camere con doppio bagno + cucina abitabile con ripostiglio + soggiorno con ampio balcone, aria condizionata, completamente arredato, a € 500/mese. Puoi trovare, peraltro, come han trovato altre coppie di pensionati, villette con giardino e terrazzo, in base alle tue esigenze.
- In questa località si sta creando un simpatico gruppo di italiani, in parte arrivati direttamente dall'italia (Milano, Pavia, Asti, Pisa...) altri provenienti da altre località come la Tunisia dove le condizioni sociali non sono indubbiamente le più rispondenti alla ns. tipologia di vita.
Che dirti di più, se non contattarmi personalmente sulla mia mail privata o sul cellulare che trovi nel mio profilo. Ciao. Franco

a 500 euro al mese (se sono reali...)lo prenderei al volo,faccia conto che a lisbona un'affitto si aggira intorno agli 800 euro per un'appartamento t 4.
io attualmente pago 1400 euro mensili.per un t6
chiaro ,lisbona è il posto piu costoso del portogallo.

Confermo fox6666 e preciso ulteriormente che, inserendo la quota di spese condominiali, il costo è, per l'esattezza, di 532 €/mese.

salve ,le credo ,il prezzo è veramente buono.
come le dicevo a lisbona (ma è la capitale)i prezzi sono veramente alti.
a livello tranquillamente dell'italia.

Carissimo Franco, GRAZIE di cuore per le tue attenzioni e spiegazioni, molto chiare. Infatti anche io ho contatti credo con la stessa agenzia a cui ti riferivi, (sig. Rosario) che da Tunisi mi ha più o meno indicato le modalità per risiedere nella regione di Algarve. Certo mi piacerebbe discuterne con te in viva voce, ma non riesco a comprendere come fare a comunicarti il mio cell. O cercare il tuo. In questo sito questi dati non vengono pubblicati. Ora cercherò e proverò con la mail, può darsi che riusciamo a contattarci in modo più diretto, anche perché non sarebbe male avere un'appoggio logistico con persone italiane che possano indirizzarti al meglio, senza trascurare l'aspetto sociale. Anche io sono solo e avrei bisogno, o meglio, preferirei un'abitazione indipendente con giardino, e almeno 2 camere da letto (gli ospiti non mancheranno)  comunque il tuo appartamento mi sembra meraviglioso. Nella speranza di contattarti ti ringrazio di cuore.

Ciao Franco io sono Fabrizio di Torino e se tutto va bene il prossimo anno in questo periodo dovrei essere in pensione.Io e la mia compagna stiamo valutando la possibilità di venire a stabilirci nell'Algarve considerando il clima ma sopratutto le tasse.Sto leggendo che stai dando buoni consigli a chi vuole intraprendere questa avventura.In un prossimo futuro potrei approfittare della tua esperienza?Grazie a risentirci

Non mi può fare che piacere. Incrementare la presenza italiana, rappresenta, a mio avviso, un fattore positivo per una simpativa convivenza. Io mi trasferirò in gennaio ma sarò sempre collegato e raggiungibile. Auguri.

Salve Franco, sono una nuova iscritta, ma è un po che leggo notizie su questo Blog, purtroppo sia a me che mio marito, manca ancora qualche anno per andare in pensione, pensavo di fare un viaggio di vacanza ma anche esplorativo il prossimo agosto proprio a Olhao e anch'io vedendo i costi dei voli volevo optare per l'arrivo ed il ritorno a Siviglia, e li affittare un'auto per gli spostamenti, in quanto Lisbona è troppo lontana e per Faro il volo è troppo lungo e costoso, Sai per caso più o meno quanti Km sono da Lisbona a Olhao? A livello servizi pubblici tipo le nostre asl, farmacie, e in particolare ospedali, ecc. hai potuto capire se sono in città o se occorre andare fuori. Ti ringrazio anticipatamente. Rosalba

Nuova discussione

Traslocare in Portogallo

Consigli per preparare un trasloco in Portogallo