Close

assistenza sanitaria

ciao a tutti,a breve mi trasferisco a sighet in romania; sono pensionato, vorrei informazioni riguardo ai farmaci, se sono a pagamento o gratuiti come in italia in quanto io assumo farmaci salvavita.grazie per un eventuale risposta. mi sono informato presso l'asl ma nessuno mi sa dare una risposta precisa.

Salve angelo. silvano,

benvenuto su Expat.com!

Spero riceverai presto delle informazioni utili da altri utenti che magari si trovano nella tua stessa situazione.

Francesca

ciao Francesca. grazie per il benvenuto.

Ciao Burocrazia a parte qui ti fanno pagare anche l'aria che respiri informati bene altro che la nostra splendida Italia
a presto

Salve parsifal51,

un saluto di benvenuto anche a te!

Avrei una domanda per cortesia, l'assistenza sanitaria Ŕ gratuita? Esiste anche li il medico di base?

Grazie mille,

Francesca

Ciao Francesca
Il medico di base esiste ma se disgraziatamente hai la necessitÓ di una operazione o di un ricovero devi prima avere i soldi per il dottore (chiamiamola mancetta) fortunatamente non ho avuto finora necessitÓ ne dell'uno ne dell'altro parlo per sentito dire da chi vive qu da sempre
A Presto

Grazie dell'info parsifal51!

Buon proseguimento,

Francesca

Salve a voi tutti!

Io sono rumena, ho vissuto per due anni in Italia, quindi posso fare un paragone. Quanto riguarda l' assistenza sanitaria,le cose vanno completamente diverso dal' Italia, in senso che qui si puo' beneficiare di assistenza sanitaria compensatoria (non e gratuita al 100%) se si contribuisce al Fondo Sanitario. I pensionati pagano di meno, pero gratuita al 100% non esiste. Quanto riguarda i giovani, il sconto sui servizi medicali (si pagano di meno) se sono attivi nel settore lavorativo. Quelli che non lavorano (disoccupati) (sono considerati senza assicurazione in quanto non contribuiscono al Fondo Sanitario) pagano i servizi e i medicinali al prezzo intero. Non esiste l'esenzione, come in Italia. Comunque, a quanto ho capito dal ufficio per gli immigranti la tessera sanitaria e valida, e se qualcuno e esente i costi dei servizi medicali ricevuti qui in Romania si trasferiscono in conto dello stato italiano. Comunque, pure per questo bisogna iscriversi ala Casa de Asigurari de Sanatate dal Distretto in qui si avra' la residenza. E, se non mi sbaglio, al' ASL si dovrebbe dichiarare che sara' assistito all' estero.
Il pronto soccorso non si paga, ma se si e' ricoverati, dovra' essere pagata una spessa giornaliera.
Io vi auguro tanta salute a tutti, in modo tale che non sia bisogno di servizi medicali!

Credo che un Paese vada giudicato nella sua interezza e complessita'.
Ormai e' un anno che vivo qui in Romania...
Tanti problemi nella sanita' e nel welfare in generale.
Mio suocero spende mezza pensione per i farmaci salvavita per il cuore...
In generale pero' si trovano medici preparati e sensibili, ti devi solo inserire nel tessuto sociale.
A Bucarest sono molto buoni gli Ospedali "Militari", "Fundeni" e "Pantelimon".
Auguri!

di quanto stiamo parlando circa? se sto male e devo restare una notte in ospedale come funziona giusto per capire ? chiamo l autoambulanza e mi vengono a prendere o si apsettano che vado io a piedi?...:)))  se tu va di spiegarmi megliuo grz quanto costa mediamente stare in ospedale una notte ?.. qualsiasi info e ben accetta grz

Che io sappia la differenza è che se non lavori non hai assistenza medica , ma devi pagare alla Casa de Asigurari de Sanatate per farti assicurare  , se lavori hai assistenza come in italia anche se è un'usanza pagare qualcosa ai medici in caso di operazioni.
I medici in genere sono preparati e tanti prestano servizio anche negl'ospedali privati, che a Bucarest sono tanti, Sanador Regina Maria,  Policlinico Monza, e tanti altri. Questi offrono una serie di abbonamenti per le visite periodiche , o collaborano con le assicurazioni che coprono in parte le spese sostenute in base al tipo di contratto che si stipula. Il servizio pubblico copre al 50% le spese di medicine per i residenti con malattie riconosciute. Le parcelle dei medici e degl'esami nelle cliniche private o negli studi privati sono in genere il 50% di quello che si paga in Italia nel privato. Quindi per un pensionato che si trasferisce è meglio stipulare un'assicurazione o fare un'abbonamento a queste cliniche in caso di controlli periodici e usufruire del pubblico per quello che conviene, per avere informazioni sicure è meglio chiamare
Patronato Inas Romania di Bucarest che s'interessa proprio dei pensionati, parlano Italiano
Bulevardul Alexandru Ioan Cuza, Nr.10
Telefon:    0213105011

Salve Derc ti volevo chiedere, tu parli di mancetta da dare ai dottori....In termini pratici di quanto parliamo?
Grazie anticipatamente

Scusami ho letto solo adesso,
non so parlarne direttamente ma per sentito dire per operazioni circa da 1000 a 2000 lei, in sintesi questi soldi servono soltanto a crearsi un corridoio preferenziale. Ma ultimamente ho sentito e letto che qualche medico ha avuto seri problemi con giustizia

Diciamoci la verità: a parte l'Italia e la Francia, nel resto dei paesi del mondo la sanità è privata e paghi.
Non so quanti di voi vivano in Veneto o Lombardia o qualche altra regione del Nord dove notoriamente la sanità pubblica funziona bene, ma nelle regioni del Sud e del Centro Italia la sanità è uno strazio, per cui, oltre a mettere mano al portafoglio, bisogna anche farsi "presentare" ai medici o ad altre figure del servizio sanitario.
In Romania vai negli ospedali privati, paghi quello che devi e non c'è chi ti scavalca perché è "amico di".
Vivo in Romania da sei anni  e cinque anni fa mi sono trovato a Bucarest  all'ospedale Victor Babeș per un problema allo stomaco: sono arrivato all'ospedale, in accettazione immediatamente sono stato ricevuto, ho pagato 120 lei (circa 26 euro) per la visita medica ed il successivo controllo. In Italia dalle mie parti una cosa del genere è fantascienza.
A Iași l'anno scorso mi sono sottoposto ad una visita medica all'Ospedale Arcadia e la procedura è stata come quella di Bucarest, ovvero ottima ed impensabile per la sanità dell'Italia Centrale o Meridionale.
Sarà anche per questo che sempre più imprenditori italiani vengono a produrre in Romania?
Ovviamente, se non hai soldi, in Romania sei finito, come del resto nella maggior parte delle regioni italiane.

Sono d'accordo con te', io sono di Palermo e le visite le progammano a circa 3 mesi, e poi alla fine per non aspettare o per scarsa fiducia vai a pagamento. Al nord forse è un po' meglio ma non fantastichiamo, ho i miei fratelli uno a Verona e uno a Milano. Al livello di visite quasi la stessa tempistica, forse un po' meglio gl'ospedali pubblici in caso di ricovero. Ho fatto fare un paio di controlli a mia madre presso Sanador a Bucarest  lo scorso inverno,  superveloci e resa ottima, con un risparmio in confronto all'Italia di oltre il 50% se ti rivolgi ai privati.
Certo con i soldi, a mio parere è meglio la Romania, non mancano i bravi medici

Ciao Derc leggo con piacere che sei di Palermo come lo sono io. Mi piacerebbe incontrarti quando sei a Palermo per farti delle domande circa un eventuale mio trasferimento in Romania.
Ti ringrazio anticipatamente.
                                                                                      Vincenzo

Ciao Maioli,
ti ho aggiunto ai miei contatti e ti ho scritto in privato, spero di avere un po' di tempo prima di rientrare

Nuova discussione

Traslocare a Bucarest

Consigli per preparare un trasloco a Bucarest